/ Attualità

Attualità | 17 settembre 2019, 07:11

Taggia: pulizia intorno alla scuola nelle ex Caserme Revelli ma a pochi metri regna ancora il degrado (Foto)

E' terminato il massiccio intervento di pulizia dell'area intorno alla scuola. Un lavoro effettuato dai volontari della Protezione Civile e con l'ausilio della Docks Lanterna.

Taggia: pulizia intorno alla scuola nelle ex Caserme Revelli ma a pochi metri regna ancora il degrado (Foto)

Anche quest'anno come da tradizione, per l'inizio dell'anno scolastico, è stata fatta la pulizia del perimetro intorno alla scuola, presso le ex Caserme Revelli. Una piacevole sorpresa per insegnanti e studenti dell’Istituto Colombo e delle classi dell’Alberghiero che da ieri sono tornati in classe. 

Venerdì, a poche ore dall’inizio del nuovo anno scolastico, è stata ultimata una pulizia in extremis del verde che circonda l’edificio scolastico. Negli ultimi giorni, i volontari della squadra di Protezione Civile comunale, hanno proceduto al taglio della vegetazione cresciuta senza controllo ed all’eliminazione dei tanti rifiuti abbandonati negli anni tra le frasche ed i rovi, poi, con l’ausilio della Docks Lanterna, tutta questa spazzatura è stata rimossa per essere correttamente smaltita. 

Purtroppo basta fare qualche passo più in là per trovare ancora un grave stato di degrado. Motorini, indumenti, vecchi lampioni, gomme, sanitari, ceramiche. Si può trovare di tutto in questo vasto spazio.   

Intanto tra pochi giorni sarà il 25 settembre e sarà trascorso esattamente un anno da quando il Comune è entrato in possesso dell'intero compendio delle ex Caserme. Il passaggio di proprietà, dal Demanio, è stato siglato nell'ottica che l'area venisse valorizzata.  

Per il momento, in primavera l'area è stata delimitata e regolamentata grazie ad una recinzione ed un cancello, affiancati da un'ordinanza sugli orari di chiusura, per evitare l'accesso a tutti quei veicoli che entravano qui e vi stazionavano durante la notte, senza averne titolo e lontano da sguardi indiscreti. Anche gli studenti ed il personale della scuola dovranno confrontarsi per la prima volta con l'ordinanza che regolamento l'ingresso e che da quest'anno eviterà anche un sovraffollamento di mezzi davanti alla scuola durante l'orario delle lezioni.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium