/ Attualità

Attualità | 10 settembre 2019, 07:11

Valli Argentina ed Armea sempre più videosorvegliate, in arrivo 19 nuove telecamere ed 8 leggeranno anche le targhe

Vi diciamo i nuovi punti che saranno videosorvegliati sulle strade di: Triora, Molini di Triora, Montalto Carpasio, Bajardo e Ceriana.

Valli Argentina ed Armea sempre più videosorvegliate, in arrivo 19 nuove telecamere ed 8 leggeranno anche le targhe

19 nuove telecamere per i paesi delle valli Argentina ed Armea. La giunta dell'Unione dei Comuni delle due vallate ha recentemente deliberato l'approvazione della spesa. Per la precisione, la Prefettura di Imperia ha comunicato il finanziamento di euro 38.884,00 sullo studio di fattibilità di euro 48.884,00. Di conseguenza i Comuni dell'ente dovranno compartecipare per una spesa di 10mila euro.

I nuovi occhi elettronici saranno in alta definizione, 8 di queste telecamere saranno dotate anche di lettore di targa. Ecco dove saranno posizionate:

- 3 saranno a Montalto-Carpasio – con controllo targhe attivo per monitorare il traffico sulla riaperta SP 21Bis, quello che arriva dalla Valle Impero dal bivio per Arzene e su Carpasio, dove sarà sostituita quella già esistente.

- 4 saranno a Molini di Triora – la lettura targhe sarà operativa sulla: SP 52, per il traffico da e per Triora; sulla SP 65, nei pressi dell'abitato di Perallo, con uno sguardo ai mezzi che transitano da Carmo Langan; SP 21 ad Agaggio, al bivio con la SP 548, coprendo il passaggio per le frazioni di Carpenosa e Aigovo. L'altra telecamera sarà posizionata su piazzale Monsignor Novella, zona Cimitero. Infine, con fondi propri il Comune installerà una postazione fissa di controllo tra Piazza Roma e direzione via Nuova all'altezza del Centro Accoglienza per migranti.

- 5 saranno a Triora – il lettore targhe sarà in località Loreto tra la SP52- SP81 e consentirà di monitorare i passaggi da e per la vicina Francia, coprendo le frazioni di Creppo, Bregalla, Verdeggia e Realdo. Le altre telecamere interesseranno l’ingresso alto del centro storico, la Cabotina, corso Italia.

- 4 saranno a Ceriana – qui, la lettura delle targhe sarà attivata al bivio tra Strada S. Bernardo e S. Antonio. Le altre telecamere guarderanno su località via Mora e via Pianata Zona Parcheggio ed infine, via S. Sebastiano corso Italia.

- 3 saranno a Bajardo – Il lettore di targhe sarà posizionato su Passo Ghimbegna, SP 56. Questa è una postazione strategica che consente di monitorare i veicoli in transito sia da e per San Romolo (Sanremo) sia da e per Ceriana e Bajardo. Ulteriori telecamere saranno installate al bivio di Vignai e sulla SP 63 – strada depuratore.

La giunta ha stabilito che l'esborso di 10mila euro, non previsto, al momento della presentazione del progetto, venga equamente ripartito tra i Comuni che beneficeranno delle telecamere, in base al numero di occhi elettronici che installeranno. Così, Triora spenderà 2.632, Molini di Triora e Ceriana 2.106,08 euro ed infine, Montalto Carpasio e Bajardo 1578 euro.

Le amministrazioni dei Comuni dell'Unione da tempo attendevano la conferma su questo progetto di videosorveglianza. Si tratta di un'implementazione rispetto alle telecamere già esistenti, una delle prime iniziative adottate all'epoca della nascita di questo ente. Incrementare il numero di telecamere sul territorio si è rivelata una scelta apprezzata dalle comunità dei singoli paesi con un'utilità concreta per la sicurezza del territorio. 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium