/ Attualità

Attualità | 21 agosto 2019, 07:13

Bordighera: indetto un concorso pubblico per due collaboratori professionali a tempo indeterminato, andranno al settore amministrativo e tecnico

Al vincitore del concorso è attribuito il trattamento economico della categoria B.3, posizione economica iniziale B3, prevista dai contratti collettivi nazionali di lavoro per i dipendenti del comparto Funzioni Locali.

Bordighera: indetto un concorso pubblico per due collaboratori professionali a tempo indeterminato, andranno al settore amministrativo e tecnico

Il comune di Bordighera è alla ricerca di due collaboratori professionali a tempo indeterminato da assegnare al settore amministrativo e tecnico. Indetto il concorso pubblico che scadrà il prossimo 8 settembre. 

I partecipanti devono avere un’età non inferiore ai anni 18 anni, il  titolo di studio richiesto è il diploma di scuola secondaria di secondo grado, conseguito previo superamento di un corso di studi di durata quinquennale.

Al vincitore del concorso è attribuito il trattamento economico della categoria B.3, posizione economica iniziale B3, prevista dai contratti collettivi nazionali di lavoro per i dipendenti del comparto Funzioni Locali.

La domanda di partecipazione, redatta in carta semplice, dovrà essere presentata entro il termine perentorio di trenta giorni dalla data di pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica: direttamente all'Ufficio Protocollo del Comune; oppure mediante lettera raccomandata a.r. a mezzo del servizio postale all’indirizzo: Comune di Bordighera, Via XX Settembre n. 32, 18012 Bordighera (Im); oppure alla casella di posta elettronica certificata (PEC) bordighera@legalmail.it unicamente da indirizzo di PEC. In tal caso la domanda di partecipazione al concorso recante la firma e la copia del documento di identità in corso di validità dovranno essere acquisite mediante scanner (scansionate) in formato PDF ed inviate come allegato al messaggio di trasmissione telematica.

Come termine di presentazione varrà il timbro dell'Ufficio di Protocollo nel primo caso e dell'Ufficio Postale nel secondo. Per le domande inviate tramite posta elettronica certificata (PEC) farà fede la data di invio, registrata dal sistema.

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium