/ Imperia Golfo Dianese

Imperia Golfo Dianese | 19 agosto 2019, 10:10

Cervo: giovedì sul Sagrato dei Corallini il concerto del giovane pianista Kevin Zhu, vincitore del Premio Paganini

Concerto in collaborazione con Concorso Violinistico Premio Paganini di Genova

Cervo: giovedì sul Sagrato dei Corallini il concerto del giovane pianista Kevin Zhu, vincitore del Premio Paganini

Ha diciannove anni nemmeno compiuti e ha vinto, nel 2018, la 55ª edizione del prestigioso Premio Paganini: ecco un artista giovanissimo – ma già conosciuto e riconosciuto a livello internazionale - ospite del Festival di Musica da camera di Cervo.

Giovedì alle 21.30 Kevin Zhu sarà protagonista sul Sagrato dei Corallini: un concerto organizzato in collaborazione con il Concorso Violinistico Internazionale che si svolge  a Genova ogni due anni. Al pianoforte Valentina Messa.

Il concerto propone pagine celebri del repertorio cameristico, dal genio classico di Mozart agli imprevedibili umori romantici, passando per i virtuosismi paganinani e arrivando al Novecento d’oltroceano, con una curiosa proposta firmata George Gershwin.

Il programma:
G. Gershwin Tre preludi per violino e pianoforte (trascr. J. Heifetz)
W.A. Mozart Sonata n° 40 in Si bemolle maggiore per violino e pianoforte, K 454
R. Schumann Sonata n. 1 in La minore per violino e pianoforte, op. 105
N. Paganini “I Palpiti”, op. 13
Introduzione e variazioni sul tema «Di tanti palpiti» dal Tancredi di Rossini

Il concerto sarà preceduto da due cicli di guida all’ascolto - alle 20.45 e alle 21.00 – a cura di giovani allievi dell’Associazione San Giorgio Musica di Cervo. La collaborazione con la San Giorgio rientra nel progetto avviato con le Scuole Secondarie di primo grado ad indirizzo musicale della Provincia di Imperia, che effettueranno un laboratorio sul Festival grazie al partenariato dell’Associazione “Cumpagnia du Servu” di Cervo: l’intento è quello di valorizzare e sostenere il  pubblico del futuro.

Prezzi biglietti:
primi posti € 25,00, secondi posti € 20,00. Ingressi: € 15,00
ragazzi dagli 11 ai 19 anni e studenti sino ai 26 anni: € 5,00
bambini sino ai 10 anni e disabili: ingresso gratuito

Tutte le immagini e le informazioni relative alla biglietteria e alle agenzie di prenotazione sono presenti sul sito www.cervofestival.com

Biglietteria online: http://bit.ly/2XpoLw2

La biglietteria è collocata all’interno dell’Oratorio di Santa Caterina, dove si potrà visitare, inoltre, una raccolta di immagini sacre (1600/1900) donate dalla famiglia Vallora al Comune di Cervo.

Note sul programma: George Gershwin aspirava, fin dall’inizio della sua carriera, alla “grande” musica: dopo l’esordio nel settore leggero, intarprende un cammino del tutto personale: il suo grande merito è senza dubbio quello di aver stabilito un contatto forte tra la musica “colta” e il prodotto più genuino della musica americana di quegli anni: il jazz. Da qui il compromesso “linguistico” ( jazz sinfonico) che porterà a molte delle sue più note composizioni. I Tre Preludi – in origine pezzi per pianoforte solo – accolgono la verve del genere americano per eccellenza, intaccandola con elementi più elegiaci e malinconici del blues, il tutto in un gioco ritmico vitalissimo e originale. Mozart è uno dei grandi miracoli della Storia della Musica. Profondo assimilatore, dotato di una sensibilità eccezionale e di un talento naturale che ne ha fatto l’enfant prodige di tutti i tempi, Mozart non è un rivoluzionario, ma riesce a portare a un livello eccelso tutto ciò che fino ad allora era stato scritto, donandogli un tratto inconfondibile che non si presta a nessuna etichetta. Scritta nel decennio viennese per la celebre virtuosa Regina Strinasacchi, la K 454 presenta i tratti di una sonata virtuosistica ed è costruita su un mirabile equilibrio tra i due strumenti. Segue Schumann. Compositore della cosiddetta seconda generazione dei Romantici, considerò la musica da camera la più pura e la più severa sotto il profilo formale, pur dando sfogo, anche qui come nel resto della sua produzione, alla pura espressione dell’animo e ai contrasti umorali tipici del proprio stile. Scrive due Sonate per violino e pianoforte nell’autunno del 1851, quella in la minoe è la più breve e raccolta. Chiude Niccolò Paganini con I Palpiti, introduzione e variazioni sul tema «Di tanti palpiti» dal Tancredi, un’opera di Rossini. I rapporti tra Paganini e Rossini e la reciproca infleuenza sono tanti ed evidenti; è importante sottolineare come Paganini fosse attratto dagli stilemi vocali propri dell’opera italiana del primo Ottocento e come tali caratteristiche abbiano influenzato il suo stile e la sua tecnica strumentale.

Kevin Zhu – violino
Ha accumulato una straordinaria quantità di performance concertistiche e riconoscimenti in concorsi violinistici sin da quando ha iniziato lo studio del violino, all’età di tre anni. Si è esibito nelle sale e con le orchestre più prestigiose.Nel 2018 ha vinto il 55° Premio Paganini di Genova. Ha inoltre ricevuto il premio speciale per il più giovane finalista del concorso e per la migliore esecuzione dei Capricci di Paganini. Nel 2012 ha vinto il Primo Premio nella Junior Division del Menuhin International Violin Competition di Beijing, il più giovane vincitore della storia di questo prestigioso Concorso. Come Ambasciatore della Lin Yao Ji Music Foundation of China, è stato ospite del Harpa International Music Academy in Islanda nel 2013 e 2016. Sue esecuzioni sono state più volte trasmesse su BBC Radio 3. È beneficiario della Kovner Fellowship alla Julliard School di New York, dove sta studiano con Itzhak Perlman e Li Lin.

Valentina Messa
Nata nel 1979, si è diplomata con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale. Nel 2000 ha ottenuto il Diploma di Concertismo presso la Scuola di Perfezionamento di Portogruaro nella classe di Piero Rattalino. Nel 2007 ha conseguito il Diploma accademico di II livello con menzione speciale. Ha vinto numerosi primi premi e varie borse di studio, partecipando a concorsi pianistici nazionali ed internazionali. Si dedica alla musica solistica e alla cameristica. L'attivita' concertistica l'ha portata a calcare i palchi di prestigiose sedi italiane ed estere. Attualmente suona stabilmente in duo con Riccardo Agosti, primo violoncello del Teatro Carlo Felice di Genova. Ricopre il ruolo di pianista accompagnatore presso il Conservatorio N.Paganin di Genova e all'Accademia di Musica di Pinerolo; e’ richiesta come accompagnatrice al pianoforte di corsi e masterclass di artisti internazionali.

Diversamente Festival: è attivo un servizio di accompagnamento curato dal personale della Croce d’Oro di Cervo, presente a tutti gli spettacoli. A partire dalle 20.30 e per tutta la durata del concerto, i volontari saranno a disposizione in Piazza Castello, con mezzi adeguati, per agevolare l’accesso delle persone diversamente abili al Sagrato dei Corallini.

È previsto inoltre un servizio di bus-navetta gratuito dal parcheggio custodito di Via Steria a Piazza Castello, dalle ore 19.30 alle 01.00, e messo a disposizione un parcheggio custodito in Via Steria. Info: Tel. 0183 406462 – int. 3   turismo@cervo.com

Il Festival è stato realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’edizione 2019 del bando “Performing Arts".

Con questa manifestazione, il Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo è entrato a far parte di Performing +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium