/ Attualità

Attualità | 19 agosto 2019, 14:49

Curve cieche sulla strada per Cipressa, il sindaco Guasco risponde al nostro lettore: “Per allargare la strada bisognerebbe espropriare case e terreni”

E poi: “Non bisogna poi sottovalutare il fatto che il Comune non è proprietario della strada, né titolato ad effettuare la manutenzione”

Una delle curve 'cieche' sulla strada per Cipressa

Una delle curve 'cieche' sulla strada per Cipressa

Dopo la segnalazione del nostro lettore Roberto Pistone in merito alla pericolosità di alcune curve sulla strada per Cipressa, interviene sulle nostre pagine il sindaco Filippo Guasco che, in poche e semplici parole, spiega perché non è possibile al momento intervenire in merito.

Grazie a lei e al vostro lettore Roberto Pistone per la segnalazione riguardante la strada che collega Areai a Cipressa - scrive il sindaco - purtroppo, come si vede anche nella foto pubblicata, la curva non si può ampliare perché ci sono due case, una all'interno e una all'esterno della strada e, come facile immaginare, sarebbe molto oneroso espropriare case e terreni per realizzare l’opera”. 

Non bisogna poi sottovalutare il fatto che il Comune non è proprietario della strada, né titolato ad effettuare la manutenzione - prosegue il primo cittadino - dal momento che la rete viaria di tutte le strade provinciali, appartiene all'ente Provincia. In passato, come di certo lei e il sig. Roberto ricorderete, la Provincia è più volte intervenuta sul tracciato della Aregai-Cipressa, ampliando e migliorando, ove tecnicamente possibile, il tracciato migliorandone sicurezza e percorribilità”. 

Rinnovo un appello agli automobilisti a rispettare sempre e comunque la segnaletica commisurando la velocità non soltanto al limite presente su quel tratto di strada, ma anche alle condizioni del tracciato visto che si tratta di un breve pezzo di strada che se percorsa anche a bassa velocità non danneggia di sicuro nessuno” conclude il sindaco Filippo Guasco.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium