/ Cronaca

Cronaca | 14 agosto 2019, 18:02

Sanremo: corso Mombello sempre più d'attualità, stamane 'pizzicato' furgone con la targa nascosta per evitare lo 'Street control' (Foto)

Gli agenti sono intervenuti ed hanno multato il mezzo, facendolo spostare poco dopo. Ci potranno essere altri risvolti sul piano penale, visto che l’occultamento della targa finisce nel penale. Non è da escludere, quindi, che questo caso come altri finiscano sul tavolo della Procura.

Sanremo: corso Mombello sempre più d'attualità, stamane 'pizzicato' furgone con la targa nascosta per evitare lo 'Street control' (Foto)

Purtroppo torna nuovamente d’attualità corso Mombello, la via di Sanremo a due passi da via Matteotti che è stata al centro delle attenzioni del nostro giornale (ma anche di tanti lettori che ci hanno scritto e telefonato) per gli scooter e le auto in divieto di sosta o, per meglio dire, in ‘parcheggio selvaggio’.

Il fatto scatenante sono i classici parcheggi che potremo anche definire ‘svogliati’ di molti sanremesi e turisti che, per non fare qualche passo in più, lasciano auto e moto in ogni dove, senza pensare ai diritti degli altri, che devono transitare. Lunedì scorso abbiamo pubblicato alcune foto degli scooter parcheggiati in divieto nel corso di un intervento della Municipale e si è scatenata la protesta (corretta) di chi era lì in quel momento.

Alcuni hanno anche sottolineato (correttamente) che non è quello l’unico male viabilistico della città. E ieri abbiamo anche sottolineato la presenza di auto lasciate in palese divieto e per diverse ore, sempre in corso Mombello. Fatta salva anche la serie di situazioni identiche che si verificano in altre zone della città (come le auto che occupano i carico e scarico) o comunque vengono lasciate ovunque, creando restringimenti e quindi code, oggi torniamo in corso Mombello.

Lo facciamo per trattare un vecchio ‘caso’ venuto alla luce più volte dopo l’avvento dello ‘Street control’, la famigerata macchinetta odiatissima dagli automobilisti per le sue multe ‘automatiche’ per divieto. Il vecchio sistema di coprire le targhe per evitare la multa è stato scoperto più volte e, in questa occasione, ne evidenziamo uno proprio in corso Mombello, scoperto questa mattina dalla Polizia Municipale.

Un furgone di una ditta che, sicuramente stava svolgendo alcuni lavori nella zona, ha pensato bene di coprire la targa con un giubbetto catarifrangente, proprio per evitare l’eventuale passaggio dello ‘Street control’. Gli agenti sono intervenuti ed hanno multato il mezzo, facendolo spostare poco dopo. Ma, tra l’altro, ci potranno essere in merito altri risvolti sul piano penale, visto che l’occultamento della targa finisce nel penale. Non è da escludere, quindi, che questo caso come altri finiscano sul tavolo della Procura.

Tra l’altro, le ditte che hanno bisogno di lasciare mezzi per scaricare o caricare per lavori, possono fare richiesta di suolo pubblico direttamente al Comune e, in questo modo, si eviterebbero multe salate e come detto, rischi sul piano penale.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium