/ Cronaca

Cronaca | 11 agosto 2019, 18:33

Sanremo: 50enne tenta di strangolare la convivente, arrestato dopo anni di maltrattamenti alla donna ed al figlio

L'uomo, che da tempo aveva atteggiamenti particolarmente gravi verso la donna, ieri ha anche tentato di ucciderla ed ha colpito il figlio di lei (13enne) con un pugno al volto.

Sanremo: 50enne tenta di strangolare la convivente, arrestato dopo anni di maltrattamenti alla donna ed al figlio

Entra in vigore la nuova legge sulle violenze domestiche, meglio nota come ‘codice rosso’, e gli agenti Commissariato di Sanremo sono intervenuti in due casi, entrambi particolarmente delicati, che hanno portato ad un arresto e una denuncia a piede libero per maltrattamenti.

Il primo è particolarmente grave, nel quale la vittima della violenza domestica è una donna di nazionalità moldava di circa 30 anni, ripetutamente aggredita dal suo convivente, connazionale di quasi 50 anni. La storia di violenze, minacce e umiliazioni inizia nel 2011 con l’uomo che, spesso per gelosia ed a volte perché sotto l’effetto dell’alcol, in più circostanze nel corso del loro rapporto ha aggredito e offeso la sua compagna che, per timore delle sue reazioni, non era riuscita a lasciarlo.

All’inizio dell’anno, per la prima volta, la donna trovava il coraggio e la forza per fare la sua prima denuncia formale alle autorità, riferendo dei comportamenti aggressivi, appostamenti e violente scenate di gelosia, talvolta anche sul luogo di lavoro. Nel pomeriggio di ieri l’uomo è tornato ad aggredire la convivente tentando addirittura di strangolarla. Il figlio tredicenne della donna, presente in casa, è intervenuto per difendere la madre ma l’uomo, per tutta risposta, gli ha sferrato un violento pugno al volto.

La donna ha cominciato ad urlare, gridando al figlio di scappare, tentando di resistere all’aggressione e alle minacce dell’uomo di gettarla dal balcone. Una vicina di casa, dopo aver accolto in casa sua il ragazzo appena sfuggito, ha chiamato i soccorsi e, sul posto è intervenuta la Polizia. Gli agenti hanno bloccato l’uomo, conducendolo subito dopo in Commissariato mentre la donna ed il 13enne sono stati trasportati in ospedale, dove quest’ultimo a causa del trauma subito, è stato ricoverato per accertamenti.

Il 50enne è stato arrestato e immediatamente condotto in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium