/ Attualità

Attualità | 22 luglio 2019, 15:57

Ventimiglia: il Sestiere Cuventu si aggiudica la 29a edizione della “Regata di San Secondo”

La tradizionale manifestazione si è svolta domenica.

Ventimiglia: il Sestiere Cuventu si aggiudica la 29a edizione della “Regata di San Secondo”

Ieri, domenica 21 luglio, nelle acque antistanti lo stabilimento Marco Polo di Ventimiglia si è svolta la 29a edizione della “Regata di San Secondo”, organizzata dal Marco Polo Ristorante & Beach nella persona di Marco Pani e patrocinata quest’anno dal Sestiere Campu.

I sei gozzi dei Sestieri di Ventimiglia si sono affrontati lungo il tradizionale percorso che caratterizza questa regata ovvero 4 giri di boa, due verso ponente nei pressi della foce del fiume Roia e due verso levante all’ altezza di via Giovanni XXIII per poi concludersi di fronte allo stabilimento Marco Polo. "E’ stata un'edizione entusiasmante che, contrariamente all’ andamento della stagione marinara di quest'anno, non ha visto la solita fuga dei favoriti della vigilia, l’armo del Campu, bensì una vibrante battaglia, palata per palata, onda su onda contro quello del Cuventu, il gozzo rivelazione di quest’anno, fino ad oggi piazzatosi sempre secondo dietro al Campu ma che questa volta si è imposto, dopo una volata spettacolare, con un distacco di appena mezzo metro e meritandosi dunque l’ ambito Trofeo intitolato a Ines Biancheri" - raccontano gli organizzatori.

L’ ordine di arrivo è stato: primo posto Sestiere Cuventu, secondo posto Sestiere Campu, terzo posto Sestiere Marina, quarto posto Sestiere Burgu, quinto posto sestiere Ciassa.

"L’armo dell’Auriveu, storico organizzatore gli anni precedenti di questa regata, si è presentato “fuori gara” e dunque fuori dal campo di regata in modalità “allenamento” in quanto senza alcuni requisiti fondamentali per poter partecipare ufficialmente ma, con un’equipaggio di tutto rispetto, ha dato prova di grandi capacità e dimostrando una competitività di primissimo livello. - aggiungono - La manifestazione si è conclusa con il rientro nella baia antistante lo stabilimento organizzatore di tutte le imbarcazioni dove poi i vogatori hanno onorato l’ armo bianco-rosso come da tradizione innalzando i remi con la pala verso il cielo in segno di rispetto".

"Un ringraziamento sentito va al Sig. Marco Pani, titolare dello stabilimento Marco Polo per l’ eccellente organizzazione dell’ evento, al il Sig. Domenico Iarìa e a suo figlio per l’ allestimento del campo di regata, al Sestiere Campu e al suo presidente Alberto Rubegni che ha patrocinato l’ evento e a tutti i Sestieri che si sono dati sportivamente battaglia in mare" - chiosano.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium