/ Eventi

Eventi | 20 luglio 2019, 17:08

Ospedaletti: successo per la prima edizione dell'evento benefico ‘Pedalando per un respiro’

Oltre 150 iscritti alla manifestazione a favore della Lega Italiana Fibrosi Cistica

Ospedaletti: successo per la prima edizione dell'evento benefico ‘Pedalando per un respiro’

Con più di 150 iscritti, è stato un vero successo per la prima edizione di ‘Pedalando per un respiro’, evento benefico a favore della Lega Italiana Fibrosi Cistica svoltosi nelle ore scorse ad Ospedaletti. Più che soddisfatti gli organizzatori: “Che dire, innanzi tutto grazie – spiega Luca Colombo della sezione ligure della Lega Italiana Fibrosi Cistica -. Grazie a BiciSport, ad Alessandra e Marco per averci creduto ed aiutato in questa nuova iniziativa! Grazie a Shimano per i gadgets. Grazie alla nuova giunta comunale che ha offerto il buffet e dato una generosa offerta e si è presentata in forza al via! Grazie ad Enrique Balbontin per i suoi video messaggi e la sua immensa disponibilità! Grazie a Nolo Bici per il risciò donato alla presidente della lega italiana fibrosi cistica, a Miry e Nadia. Grazie a BinBunBar per la strabuona focaccia! Grazie al Rifugio che ci ha donato le bellissime piante e alla Claudia per le decorazioni! Grazie alla Pasticceria San Giovanni per le iper caramelle offerte! Grazie alla presidente Gianna Puppo Fornaro che ha pedalato ed è stata con noi per tutta la manifestazione e mi ha sopportato fino ad oggi… Grazie a tutti i miei amici intervenuti in massa e sempre pronti ad aiutarci… Grazie a mia moglie che mi supporta e aiuta sempre… Grazie a tutti coloro che sono passati a sostenerci facendo donazioni! Grazie a tutti voi che ci spingete in questa corsa… essere spinti, quando si è in salita, il percorso è meno faticoso”.

“Con le donazioni - conclude Colombo - verrà comprato un macchinario per il Gaslini, importantissimo per i pazienti con fibrosi cistica, la pompa da infusione venosa, poi pubblicheremo la foto del versamento e dell'acquisto del macchinario e un ultimo grazie speciale va a mia figlia che mi insegna ogni giorno che vale la pena lottare, impegnarsi e a non mollare mai… Grazie davvero, siate orgogliosi di voi di aiutare il prossimo”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium