/ Eventi

Eventi | 20 luglio 2019, 12:42

1° Gran Premio Valle Argentina: il 27 ed il 28 luglio gara di discesa con i carretti, l'intervista a Brizio "Sarà un mix tra gara sportiva ed evento goliardico" - L'INTERVISTA

4 km di adrenalina tra Prati Piani e Carpasio lì dove una volta si correva in moto per il campionato di velocità in salita...

4 km di adrenalina a bordo di un carretto in discesa libera. Ecco che cosa aspettarsi con il 1° Gran Premio Valle Argentina, in programma il 27 ed il 28 luglio sulla strada tra prati piani e Carpasio, nel comune di Montalto Carpasio. Due giorni che cercheranno di fondere sport e goliardia con la gara di speed down, carretti in discesa, aperta a tutte le categorie, anche ai non professionisti. 

Dietro l'organizzazione troviamo la Pro Loco di Montalto Carpasio che ha avuto la brillante ed originalissima idea di dare vita a questo appuntamento. Un lavoro preparatorio complesso portato a termine grazie alla collaborazione siglata con la Federazione Italiana Cart's e con l'appoggio del Comune, del Centro Sportivo Italiano e del team Super Mario Kart Drift. 

Qui dove una volta si correva con le moto per il campionato di velocità in salita, per un weekend invece lo stesso percorso ospiterà i carretti, per una gara tra curve, tornanti e rettilinei, rigorosamente in discesa. Come è nato l'evento? Lo abbiamo chiesto ad Alberto Brizio, presidente della Pro Loco che ci ha raccontato: “Un giorno mi trovavo a tavola con alcuni amici e c'è venuta questa idea un po' balzana. Colpa delle reminiscenze giovanili di quando si mettevano quattro cuscinetti a sfera sotto una tavola di legno e si scendeva e così ci siamo detti perchè non organizzare una gara che coinvolga gli atleti ma anche gli altri paesi della valle Argentina”. 

Quella che era un'idea abbozzata, dopo alcune settimane è diventata qualcosa di concreto. “Non vogliamo che sia solo una festa di paese. Anche per questo abbiamo coinvolto la Federazione che ha subito dimostrato interesse per il percorso suggerito. Si tratta di 4 chilometri, da Prati Piani a Carpasio, con un livello di difficoltà che è piaciuto particolarmente ai rappresentanti dell'ente sportivo. - aggiunge Brizio - A quel punto abbiamo pensato perchè non fare un Trofeo Valle Argentina. Quindi, assimileremo la parte goliardica con mezzi realizzati da team provenienti dagli altri altri paesi della vallata che potranno correre e gareggiare per conquistare un premio speciale per la loro categoria. Per i tesserati della Federazione ci sarà un podio, con i migliori tre, per ogni singola categoria. Naturalmente ci sono delle specifiche tecniche presentate dalla Federazione e da rispettare, in primis per la sicurezza di chi scenderà lungo la strada”. 

Le iscrizioni si sono chiuse ieri e sono numerose le persone pronte a correre. C'è da aspettarsi un bel mix tra carretti improvvisati realizzati per colpire l'immaginario del pubblico e poi i mezzi dei professionisti che offriranno pura emozione. Un dato significativo, alcuni di questi carretti toccano senza sforzo una velocità di punta leggermente superiore ai 100 km/h. Stando a quanto calcolato dalla Federazione, la media per percorrere i 4 km del percorso della Valle Argentina, dovrebbe attestarsi su 3 minuti e 50 secondi. 

Velocità, brivido, emozione ma soprattutto sicurezza un aspetto che sarà al centro di tutta la manifestazione. “Esatto. - conferma Brizio - Vogliamo che si svolga in totale sicurezza sia per chi correrà ma anche per chi verrà ad ammirare lo spettacolo. Abbiamo ordinato un bilico di balle di paglia da posizionare lungo tutto il percorso. Inoltre, ci saranno due ambulanze della Croce Verde di Arma di Taggia. Oltre a questo la strada verrà chiusa al traffico e chiunque scenderà potrà farlo solo se avrà indossato tutte le protezioni previste in questo tipo di competizioni”. 

L'evento sarà suddiviso su due giorni. Il sabato sarà dedicato alle prove come nei grand prix di Formula 1 mentre la domenica si terrà la gara vera e propria. Inoltre, la sera del primo giorno ci sarà anche un momento di festa grazie alla collaborazione tra la Pro Loco ed il Bar La Carpasina. “Il Comune si è attivato per riuscire ad ospitare camper e tende. - conclude il presidente della Pro Loco – Nascerà un villaggio gara con musica insieme ai 'Pan e pumata' e tanta accoglienza. Siamo fiduciosi sulla buona riuscita dell'evento. Confidiamo che una manifestazione del genere possa attirare molte persone tanto dalla Liguria quanto dal basso Piemonte e dalla vicina Francia. Si tratta di un evento particolare per la nostra provincia. Puntiamo molto anche sul coinvolgimento locale. Ci sono officine e privati che già da tempo si stanno preparando e attrezzando. E' davvero entusiasmante vedere quanta fantasia ed estro ci mettano i vari gruppi che parteciperanno. Sono sicuro che ci riserveranno molte sorprese”.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium