/ Politica

Politica | 17 luglio 2019, 14:25

Ventimiglia: sul progetto del ‘Waterfront’ interviene l’ex Sindaco Ioculano “Polemica creata ad arte, un vecchio classico da prima Repubblica”

"Hanno creato un caso mediatico: dopo aver inventato un finto problema, addossando responsabilità ad altri, tireranno fuori una soluzione per godere dei benefici mediatici, appunto, o giustificare così l'attribuzione di consulenze esterne."

Ventimiglia: sul progetto del ‘Waterfront’ interviene l’ex Sindaco Ioculano “Polemica creata ad arte, un vecchio classico da prima Repubblica”

“Il progetto a ridosso del Porto è stato portato avanti sin dall'inizio in piena collaborazione con la Regione, con cui si è sempre tenuto un dialogo aperto per lavorare in squadra e più speditamente. Non ci sono mai state bocciature, ma ordinari confronti tra i tecnici sulle procedure da utilizzare.” A dirlo è l’ex Sindaco di Ventimiglia in merito alla realizzazione del fronte mare a ridosso del porto.

“Ciò che è emerso oggi attraverso i media - continua Ioculano - è dunque una polemica creata ad arte per screditare il lavoro precedentemente fatto, ma il costo di questa uscita è la perdita di autorevolezza, serietà e affidabilità di una città che con impegno e lavoro sodo si è costruita negli ultimi 5 anni - come testimonia l'attenzione di imprenditori esteri sul nostro territorio. Si tira in ballo una questione procedurale, già risolta e concordata con la Regione che il privato, ovvero l’imprenditore Thielen, già conosce e su cui probabilmente sta già lavorando.”

L’ex primo cittadino attacca a maggioranza in merito a quanto detto, ma soprattutto all’effetto che questo potrà avere: “Dire queste cose sui giornali - continua Ioculano -potrà gratificare la maggioranza perché denigra i precedenti amministratori, i tecnici e la Regione, ma in realtà ha l’effetto ben peggiore di spaventare gli investitori.

Hanno creato un caso mediatico: dopo aver inventato un finto problema, addossando responsabilità ad altri, tireranno fuori una soluzione per godere dei benefici mediatici, appunto, o  giustificare così l'attribuzione di consulenze esterne, un vecchio classico da prima Repubblica."

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium