/ Eventi

Eventi | 17 luglio 2019, 12:44

Apricale: il mito di Orfeo ed Euridice scelto per 30a edizione di "…E le stelle stanno a guardare"

Appuntamento dal 5 al 17 agosto.

Apricale: il mito di Orfeo ed Euridice scelto per 30a edizione di "…E le stelle stanno a guardare"

Dal 5 al 17 agosto, alle 21.15, per la trentesima edizione della rassegna "…E le stelle stanno a guardare", la Tosse porta ad Apricale uno spettacolo dirompente, completamente diverso dal solito: Orfeo Rave. Un grande evento firmato da Teatro della Tosse e Balletto Civile: danza, prosa e musica, in un’unica potente narrazione che riempirà Apricale con trovate scenografiche, giochi di luce e movimenti scenici. 

Lo spettacolo con la regia di Emanuele Conte e Michela Lucenti verrà allestito e riadattato per le strette vie del piccolo borgo di Apricale. Orfeo rave firmato Conte e Lucenti che tre anni fa aveva debuttato al Padiglione B della Fiera di Genova in uno spazio di 11.000 metri quadrati, ottenendo un grande successo, ritorna in una nuova veste, pensata per una location del tutto particolare come quella di Apricale, mantenendo intatta tutta la sua potenza visiva e drammaturgica.

"Lo spettacolo unisce due realtà artistiche che, pur nella loro diversità, condividono un modo di fare teatro diretto, fortemente visivo, teso al superamento di ogni barriera. Emanuele Conte e Michela Lucenti, firmano insieme uno spettacolo che spazia dalla prosa, alla musica elettronica, dalla danza all’arte visiva, pensato appositamente per trasformarsi e adattarsi  all’ambiente che lo ospita.Nei quadri di cui si compone lo spettacolo il movimento, la musica, il corpo e le parole creano l’ambiente nel quale agiscono attori e danzatori. - spiegano dalla compagnia teatrale - Il pubblico seguirà la vicende di Orfeo alla ricerca di Euridice tra le strette vie di Apricale, tra piani inclinati sospesi a mezz’aria, ponteggi, panche di legno e lettini da obitorio, in un allestimento scenico, firmato da Emanuele Conte, che trasforma lo spazio, senza stravolgerne la natura. Le coreografie di Michela Lucenti prendono vita in questo ambiente amalgamandosi con il pubblico, le scene in una serie di danze che mischiano generi e stili diversi: break, contemporaneo e classico".  

"Lo spettacolo riporta il mito alla dimensione di un rito contemporaneo: siamo dentro a un Rave - OrfeoRave - dove i linguaggi si incontrano, i corpi si mescolano e l'esperienza diventa unica. - raccontano - La storia di Orfeo è una storia di morte e di amore perché gli uomini temono questi sentimenti in egual misura, forse perché entrambi impossibili da controllare. Il mito di Orfeo racconta un cambiamento e una sfida. Euridice è prigioniera nell'Ade. Orfeo si avventura nell'Oltretomba per salvarla. Ma dopo aver superato vittorioso le sfide degl'Inferi, l'innamorato soccombe all'ultima prova, quella apparentemente più semplice: voltandosi a guardarla, Orfeo perde l'amata Euridice per sempre.  Perché Orfeo si volta? La grandezza del mito sta nella complessità della risposta. Da Cocteau a Pavese, in tanti hanno cercato una risposta".

A Michela Lucenti è affidato il ruolo di Euridice, interpretata anche da Sarah Pesca. Demian Troiano è Orfeo, Maurizio Camilli interpreta Aristeo,  Enrico Campanati nei panni di Persefone, Pietro Fabbri è Ermes mentre Susanna Gozzetti è Bacca e Maurizio Lucenti  è Ade. Per questo nuovo allestimento si aggiungono al cast Roberto Serpi nel ruolo di Apollo,  Graziano Sirressi in quello del Cerbero e Lisa Galantini è Calliope.  Completano il cast i danzatori di Balletto Civile sono Emanuela Serra, Alessandro Pallecchi e Giulia Spattini, con i danzatori Marianna Moccia e Paolo Rosini e il rapper Alessio "Alo" Aronne. Le musiche di Orfeo rave sono di Tiziano Scali, i costumi sono firmati da Daniela De Blasio e le maschere realizzate da Ruben Esposito. Luci Andrea Torazza e Matteo Selis. 

"Dal 5 all’8 agosto il biglietto d'ingresso sarà scontato del 20%, quindi l'intero costerà 16 euro invece di 20 euro" - concludono gli organizzatori.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium