/ Economia

Economia | 17 luglio 2019, 08:25

Un ex pubblicitario salverà l’amore?

Da ex pubblicitario di Torino a "guru dell’amore” sui social. Questa è stata l’evoluzione che all’alba dei quarant’anni ha portato Riccardo Garelli, in arte Novatum, a diventare in pochi anni tra i personaggi più amati del web.

Un ex pubblicitario salverà l’amore?

Una carriera nel marketing e nella pubblicità, la passione per la crescita personale, la comunicazione, i sentimenti, sembrano aver portato Riccardo ad utilizzare le tecniche di comunicazione del marketing per far ritrovare l’armonia sentimentale nella vita delle persone.

Ogni giorno un video nuovo su Facebook e YouTube. Una sorta di “messa” mattutina che quotidianamente stimola i suoi 30.000 seguaci a comprendere i misteri della vita quotidiana e dei problemi di cuore.

“Ero nauseato dall’ipocrisia del mondo della pubblicità che promette alle persone di raggiungere amore e felicità comprando oggetti, indebitandosi magari fino al collo. Volevo portare la felicità vera e l’amore nei cuori delle persone. Da questa idea è nato il progetto Novatum”.

Un linguaggio semplice e comprensibile da tutti e quell’aria da persona "per bene" sembra aver conquistato i social. Una sorta di santone digitale contemporaneo che affascina migliaia di persone dai background più diversi tra loro.

"Principalmente mi seguono persone che nella vita hanno raggiunto traguardi professionali importanti, ma che nella vita di coppia ed in amore hanno attraversato molte difficoltà.” Ci racconta dal suo divano verde in pelle capitonné da cui ogni giorno parla ai suoi followers. Imprenditori, personalità della televisione, politici ed anche qualche cantante sono gli ospiti che frequentano il salotto culturale di Novatum per ritrovare la serenità o la motivazione per superare momenti difficili.

"Il traguardo più difficile è stato raggiungere un milione di visualizzazioni parlando di argomenti seri. Sui social dove dilagano video divertenti e contenuti superficiali è estremamente difficile suscitare interesse.”

Nei suoi libri si parla dell’importanza di avere rispetto di sè stessi per far funzionare meglio la propria vita. Concetti elementari che però sembrano far presa su un pubblico che tende a prediligere l’astrologia e le filosofie new-age, alla psicologia. 

Il numero di donne e uomini che sembrano aver difficoltà nel vivere i sentimenti è davvero impressionante. "Sempre più persone sono stressate dalla vita lavorativa e sfogano il loro malessere sul partner logorando il rapporto. Il primo sintomo della frustrazione di una persona è quando tradisce il partner. Chi tradisce normalmente non riesce più ad avere rispetto per sè stesso e quindi non ha più rispetto per il proprio partner. L’amore è fondamentale per il benessere di una persona e bisogna consentire alle persone di imparare a far funzionare i loro rapporti.” racconta l’autore di Novatum.

Con i suoi video e le sue pubblicazioni insegna una sorta di filosofia per amare meglio un partner e per ricevere più amore nella nostra vita. Il suo segreto per l'armonia della coppia? Imparare a comunicare con il partner tenendo sempre a mente il “bisogno guida” della persona che abbiamo al nostro fianco.

Da poco è uscito in tutte le librerie il suo nuovo libro “Comprendere l’amore” in cui racconta una serie di tecniche per capire come portare una persona a sentirsi innamorata di noi, partendo dai “bisogni guida" della persona che desideriamo.

Secondo l’autore di Novatum sono i pensieri, le paure e le convinzioni sbagliate dell'individuo a impedire alle persone di entrare in sintonia tra loro. Utilizzando le tecniche insegnate durante i suoi corsi, qualsiasi persona dovrebbe raggiungere la pace interiore e l’armonia semplicemente imparando a conoscere i propri “bisogni guida”.

Le chiese sembrano svuotarsi per andare a riempire le sale dei nuovi guru e santoni digitali che riescono ad immedesimarsi maggiormente nei problemi quotidiani delle persone.

Informazione pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium