/ Politica

In Breve

venerdì 23 agosto
giovedì 22 agosto
mercoledì 21 agosto

Politica | 16 luglio 2019, 12:09

Commissariamento dell'Ato idrico imperiese, il presidente provinciale Abbo: "Ho appreso la notizia dai giornali, chiamerò Toti"

Il commento del presidente provinciale all'ipotesi prospettata ieri dal governatore ligure per tentare di risolvere la grana idrica del golfo dianese

Commissariamento dell'Ato idrico imperiese, il presidente provinciale Abbo: "Ho appreso la notizia dai giornali, chiamerò Toti"

"Ho appreso la notizia dai giornali, farò le mie valutazioni", commenta così l'ipotesi commissariamento dell'Ato idrico il presidente della provincia di Imperia Domenico Abbo.

La soluzione è stata prospettata ieri dalla Regione Liguria per risolvere l'annoso problema che affligge da anni il golfo dianese. A formularla in prima persona il governatore Giovanni Toti, con tanto di annuncio dello stato d'emergenza dal 23 luglio, che ha così risposto alla lettera inviatagli dal sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori con la quale veniva richiesto un confronto immediato in merito alla problematica che sta mettendo in seria difficoltà il turismo, principale fonte di introito della zona, ma anche la normale quotidianità dei cittadini.

Parte inevitabilmente coinvolta sarà la provincia di Imperia. Anche se, finora, il presidente Domenico Abbo non ha ricevuto alcuna telefonata o invito a riunirsi come spiegato a Imperianews: "Si parla di commissariamento, ma io formalmente non ho avuto nessun contatto e nessun colloquio. Questa mattina valutiamo come rispondere alla Regione, non solo sul capitolo acqua ma su un discorso più ampio che comprende anche i trasporti e altre cose. Penso che chiederò al governatore Toti un incontro, sto valutando.

Sul commissariamento non faccio nessuna valutazione. È una questione della quale bisogna parlare con i documenti davanti perché fino a un certo punto i loro dirigenti dicevano che andava tutto bene, adesso avevano invece mandato una lettera nella quale si sollevavano alcune questioni specifiche, ma non sull'Ato in generale.

La situazione è certamente delicata. Ho appreso la cosa dai giornali e per ora non commento, voglio fare le mie valutazioni al termine delle quali probabilmente chiamerò Toti, lui non lo ha fatto ma penso che sia fondamentale arrivare a una riunione dove ognuno possa metterci del suo  dando un contributo. Per tutte queste grane che abbiamo da anni serve infatti l’apporto di tutti con le proprie diverse disponibilità, è arrivato il momento di fare un qualcosa del genere".

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium