/ Attualità

Attualità | 15 luglio 2019, 12:58

Sanremo: il futuro della scuola 'Pascoli', un lettore "Si parla di edifici modulari e non containers"

Sanremo: il futuro della scuola 'Pascoli', un lettore "Si parla di edifici modulari e non containers"

“Con rammarico si può ancora una volta constatare l’uso improprio dei vocaboli della lingua italiana. Il riferimento è alla parola ‘prefabbricati’ (termine riduttivo e spesso tristemente associato a ‘containers’) apparso negli ultimi giorni a proposito delle ipotetiche soluzioni proposte dal Comune di Sanremo al problema dell’inagibilità della Scuola Media ‘Giovanni Pascoli’. Non si tratta, infatti, di ‘prefabbricati’ ma di ‘edifici modulari prefabbricati ad uso scolastico’, che potrebbero essere ubicati in un’area del parco di Villa Ormond”.

Interviene in questo modo il nostro lettore Gianfranco Secondo, che prosegue: “È utile sapere che questo tipo di edifici assicura alti standard qualitativi e costruttivi (antisismicità), seguendo appieno le normative riguardo all’edilizia scolastica. Ogni modulo segue le norme CEI con dichiarazione di conformità ed è completo di tutto l’arredo scolastico necessario: aule, uffici, laboratori, LIM. D’altronde questi edifici sono ormai la soluzione più adottata in Francia, in Svizzera e nei paesi del nord Europa, che tendono ormai ad abbandonare le costruzioni in cemento, garanti di un grado di antisismicità nettamente inferiore”.

“Approfittando di questa puntualizzazione – termina - ringrazio il Sindaco Biancheri (con lo staff tecnico dell’ufficio fabbricati) per l’interesse dimostrato e la disponibilità data per adottare la soluzione più idonea a garantire un sereno anno scolastico agli alunni della scuola”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium