/ CRONACA

CRONACA | 09 luglio 2019, 18:30

Ventimiglia: 30enne perde le staffe nella città alta, richiesto l'intervento della polizia

Gli agenti l'hanno denunciato per resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale, oltre che per il reato di danneggiamento.

Ventimiglia: 30enne perde le staffe nella città alta, richiesto l'intervento della polizia

Ieri una volante del Commissariato di Polizia è intervenuta a Ventimiglia Alta, ove era stato segnalato un uomo in grave stato di agitazione. Gli agenti si sono trovati di fronte un 30enne italiano, già noto per i numerosi precedenti penali e di polizia, estremamente aggressivo e iroso, oltre che in stato di alterazione alcolica. 

La sua rabbia, inizialmente rivolta contro l’ex convivente - in quel momento non presente in quanto ospitata da parenti residenti nei pressi di quella via - si riversava gradualmente sui poliziotti che si trovavano a dover fronteggiare pesanti minacce, insulti ed una tenace resistenza. Con approcci pazienti gli agenti tentavano a lungo di calmare l’uomo, senza tuttavia ottenere alcun risultato.

Il 30enne ha tentato anche di darsi alla fuga per evitare l’accompagnamento presso gli uffici di polizia e poco dopo ha colpito violentemente la porta di un magazzino mandando in frantumi un pannello in vetro e ferendosi ad una mano. Lo stesso atteggiamento proseguiva anche negli uffici del Commissariato. Gli agenti l'hanno denunciato alla Procura della Repubblica per resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale, oltre che per il reato di danneggiamento.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium