/ Politica

Politica | 28 giugno 2019, 17:57

Sanremo: abbattuti alcuni pini pericolosi in zona Santa Tecla, Futura chiede chiarimenti al Comune

"...ciò che non ci spieghiamo è come mai allora questi alberi siano da abbattere soltanto oggi se già nel 2013 ne era stata concordato l'abbattimento?"

Sanremo: abbattuti alcuni pini pericolosi in zona Santa Tecla, Futura chiede chiarimenti al Comune

"Il fronte del Santa Tecla ha cambiato faccia!!!Una location fresca con alberi vecchissimi, calviniani, che non disturbavano nessuno, è divenuta sterile. Crediamo che, se l'obiettivo era quello di valorizzare il forte, beh… secondo noi non ci siete riusciti benissimo".

Sono stati abbattuti alcuni pini marittimi nell'area di Santa Tecla considerati pericolosi per l'incolumità pubblica. Sull'accaduto è intervenuta Futura Sanremo chiedendo delucidazioni al Comune rispetto ad alcune segnalazioni risalenti ad alcuni anni fa sullo stato di potenziale pericoloso di questi alberi. 

"La valorizzazione sarebbe riuscita molto di più se si fosse mantenuto un verde sano, almeno fino alle ultime notizie. - proseguono da Futura - Oggi apprendiamo infatti che i tre pini di Santa Tecla – sotto cui siamo cresciuti tutti -  si sarebbero ammalorati in modo irreversibile giusta la relazione redatta dall'agronomo Roberto Garzoglio di Bordighera. Ne prendiamo atto. Vi chiediamo tuttavia come mai tale conclamata ingravescenza -  scoppiata letteralmente nel 2019 – possa comunque ritenersi compatibile con le notizie rese pubbliche. Tale decisione era stata già concordata illo tempore con la Soprintendenza, nell'ambito del progetto Pigna Mare, di cui era responsabile l'Ing. Gian Paolo Trucchi e con la collaborazione di Claudio Littardi, botanico".

"Tutti conoscono il valore e la forza degli alberi. Purificano l'aria, fanno da polmone, e – quando diventano insicuri – vanno abbattuti. D'accordo. - aggiungono - Ma ciò che non ci spieghiamo è come mai allora questi alberi siano da abbattere soltanto oggi se già nel 2013 ne era stata concordato l'abbattimento? Perchè sei anni dopo? Per una questione di sicurezza resa più acuta dal passare del tempo o per l'esistenza di un progetto antico comunque da realizzare?"

"Vorremmo chiarezza. E vorremmo soprattutto capire perchè ci sia stato uno iato temporale del genere. Futura chiederà, accerterà, e – se del caso – attiverà tutte le procedure legali del caso. - concludono - Non si possono abbattere alberi così importanti e significativi per Sanremo senza che venga fatta chiarezza. O vengono abbattuti perchè non sono più sicuri o per l'esistenza di un vecchio progetto. Vogliamo sapere".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium