/ Politica

Politica | 28 giugno 2019, 17:39

Il Comune di Sanremo si occuperà delle pratiche relative al cemento armato ed antisismiche

L’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune ed il Sindaco hanno confermato ieri, durante l’incontro con i professionisti del settore di voler predisporre una delibera che, nei prossimi giorni sarà sottoposta alla Giunta e, quindi, al Consiglio comunale, affinchè palazzo Bellevue si possa occupare del problema.

Il Comune di Sanremo si occuperà delle pratiche relative al cemento armato ed antisismiche

Sarà il Comune di Sanremo a prendersi in carico il lavoro arretrato del settore cemento armato-antisismica della nostra provincia. Le attività del settore Cemento armato-antisismica sono state delegate dalla Regione alla Provincia ma, negli ultimi tempi i ritardi sono diventati impossibili per i professionisti del settore.

Proprio per questo l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune ed il Sindaco hanno confermato ieri, durante l’incontro con i professionisti del settore di voler predisporre una delibera che, nei prossimi giorni sarà sottoposta alla Giunta e, quindi, al Consiglio comunale, affinchè palazzo Bellevue si possa occupare del problema.

L’Ufficio Cemento Armato della Provincia analizza le pratiche di quasi tutti i cantieri nei comuni classificati in zona sismica e tutte le opere considerate rilevanti e strategiche, come quelle di protezione civile e le scuole. L’iter prevede che ogni domanda venga vista prima da un geologo, poi dai tecnici ingegneri. A quel punto se necessario vengono chieste delle integrazioni ed una volta ricevuto il materiale viene nuovamente analizzata la pratica e se completa viene chiusa la procedura. 

L'iniziativa presa dal Comune di Sanremo, riguarda una lettera, inviata a gennaio scorso dall'Assessore Regionale Marco Scajola ha scritto a tutti i Comuni della Liguria, per poter aver loro la delega, dando l’opportunità di rilasciare i permessi direttamente e superare l’empasse che si è creato ad Imperia.

L’ufficio antisismica della Provincia, che ha la delega dalla Regione, sta infatti procedendo a rilento. I comuni che hanno aderito sono 23, di cui 22 nell’imperiese ed uno in provincia di Savona. Ad oggi chi ha già approvato la delibera in Consiglio sono Imperia, Diano Marina e Pontedassio. Nei prossimi giorni, oltre a Sanremo, altri comuni chiederanno di seguire la città dei fiori, tra cui Ventimiglia (nei primi mesi di luglio) ed altri.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium