/ Attualità

Attualità | 28 giugno 2019, 07:51

Ufficiale, le Alpi del Mare ritirano la candidatura Unesco: Chiara Gribaudo impegna il Ministro Costa a ripresentarla nel 2020

"Questa scelta avrà avuto senso solo se adesso il Ministro si impegnerà a mettere mano al dossier con tutti i partner necessari, per migliorarlo"

Ufficiale, le Alpi del Mare ritirano la candidatura Unesco: Chiara Gribaudo impegna il Ministro Costa a ripresentarla nel 2020

E' ufficiale: le Alpi del Mediterraneo hanno ritirato la propria candidatura a 'Patrimonio dell'umanità Unesco'. La conferma, con la decisione finale da parte del Ministro dell'ambiente Sergio Costa, è arrivata nel pomeriggio di ieri.

L'opzione del ritiro era stata già caldeggiata dal Principato di Monaco (tra gli enti coinvolti nel progetto) il giorno ancora precedente; motivo: il rischio molto serio di una bocciatura, che avrebbe impedito la riproposizione della candidatura stessa in futuro.

Il Ministro dell’ambiente Costa ha scelto di ritirare la candidatura Unesco delle Alpi del Mediterraneo. Abbiamo letto e sentito di varie pressioni in questa direzione per evitare una bocciatura che sarebbe stata irreparabile, ma questa scelta avrà avuto senso solo se adesso il Ministro si impegnerà a mettere mano al dossier con tutti i partner necessari, per migliorarlo e ripresentare la candidatura nel 2020" ha detto la vice capogruppo del Partito Democratico alla Camera, Chiara Gribaudo, pronta a chiedere l'impegno del Ministro forte delle oltre 8mila firme raggiunte dalla sua petizione proprio a sostegno della candidatura.

Ho apprezzato l’impegno della nuova giunta piemontese, fra cui l’assessore Carosso che ha seguito da subito il dossier. Mi auguro che nei prossimi sei mesi Cirio dimostri di avere a cuore questa battaglia, perché il rischio è che altrimenti il governo italiano scelga di candidare altri siti e che questo progetto venga lasciato morire. Serve mettersi subito a lavorare su questa nuova proposta - conclude Gribaudo - . Io continuo a essere convinta che le nostre montagne meritino un riconoscimento internazionale, che ci consenta di tutelare e valorizzare come merita questo patrimonio eccezionale”.

Simone Giraudi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium