/ POLITICA

POLITICA | 26 giugno 2019, 18:45

Armo-Cantarana: dalla provincia di Cuneo "Un traforo per le sfide future del Piemonte e della Liguria"

Il presidente Dardanello: "Il progegtto è pronto e facilmente cantierabile, chiederemo al Governo che venga inserito già nelle prossime programmazioni".

Armo-Cantarana: dalla provincia di Cuneo "Un traforo per le sfide future del Piemonte e della Liguria"

"Dopo un anno di lavoro siamo riusciti a realizzare un progetto dalle grandi prospettive, un obiettivo importante, perché è su questo documento che, davvero ci giochiamo molte delle sfide del futuro". Con queste parole il presidente della Camera di commercio di Cuneo, Ferruccio Dardanello, ha commentato l'incontro organizzato dalle Camere di Commercio di Cuneo e delle Riviere di Liguria, che si terrà sabato 20 luglio alle 10,30, per presentare il progetto definitivo del traforo valico Armo­-Cantarana.

"Si tratta di un'opera di prioritario interesse perle economie liguri e piemontesi, di cui popolazione, imprenditori e operatori economici attendono da tempo la realizzazione e la piena funzionalità - ha commentato il presidente cuneese - Armo-Cantarana è una porta che si apre verso il Mediterraneo da parte del Piemonte ma anche un'apertura definitiva verso l'Europa da parte del ponente ligure. Quindi una Francia più vicina e meno complicata da raggiungere e che fornisce anche una semplificazione, una scorrevolezza maggiore in determinati periodi dell'anno su altre strade, come per esempio l’Autostrada dei Fiori. Penso per esempio al periodo estivo - ha proseguito il presidente Dardanello -, quando una viabilità sostenuta che porta anche una sicurezza minore lungo le strade, potrebbe essere agevolata da questo ulteriore e comodo sbocco in più tra Piemonte e Liguria".

Ha aggiunto il presidente: "Per questo è fondamentale trovare un'ulteriore unità di intenti per poter inserire fin dalle prossime programmazioni, perché questo è un progetto definitivo, realizzato e finanziato, bisogna solo mettere in programmazione l’opera e quindi realizzarla. E' indubbio che l'Armo-Cantarana porterà un sostanziale miglioramento dei collegamenti tra il basso Piemonte ed il ponente ligure in termini di riduzione dei tempi di percorrenza e di aumento della capacità di soddisfare maggiori flussi di traffico delle persone e delle merci, con un progetto ­ già approvato in via definitiva e cantierabile facilmente ­ che garantisce altresì la naturalità del paesaggio e la tutela dell'ambiente idrico".

L’evento di sabato 20 luglio si terrà nell’area prospiciente il traforo geognostico (foro pilota) a suo tempo realiz­zato, in una tensostruttura appositamente installata, in località Cantarana, nel comune di Ormea. Saranno presenti i vertici del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, i presidentidella Regione Piemonte, Alberto Cirio e della Regione Liguria, Giovanni Toti, i vertici dell' A.N.A.S. edi Autostrada dei Fiori, i presidenti delle Province di Cuneo e Imperia, gli amministratori locali, oltre ai rappresentanti di imprese ed economie dei territori coinvolti.

Nadia Muratore

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium