/ Eventi

Eventi | 26 giugno 2019, 14:06

Taggia: da luglio a settembre, quattro siti culturali del centro storico aperti grazie ad una borsa lavoro

Un’iniziativa del comune per incentivare la visita del centro storico di Taggia e con un importante risvolto sociale

Grazie ad una borsa lavoro alcuni siti di rilevanza culturale del centro storico di Taggia rimarranno aperti ed a disposizione dei turisti da luglio a settembre. Un progetto nato da un lavoro in sinergia condiviso dalla presidente del consiglio comunale, con delega alla cultura, Laura Cane e dall’assessore ai servizi sociali Maurizio Negroni. 



Il Comune ha individuato una donna che nelle settimane estive terrà aperto, al mattino: il Castello, Villa Curlo, Madonna del Canneto e Santa Teresa. In questo modo, i turisti potranno far visita a quattro dei siti di maggior interesse storico ed in più si avrà una funzione sociale grazie al contributo fornito a questa persona che provvederà a tenere aperti questi luoghi, fornendo informazioni, anche in lingua straniera. 

Queste aperture saranno al mattino, indicativamente dalle 9 alle 12, per quattro giorni alla settimana: giovedì, la chiesa di Madonna del Canneto; venerdì, l’oratorio di Santa Teresa; sabato, l’anfiteatro del Castello; domenica, Villa Curlo.



“Queste aperture daranno vita ad un punto di accoglienza mobile per turisti all’interno del centro storico di Taggia. - sottolinea Laura Cane - La persona che terrà aperti questi luoghi è stata formata, sarà in grado di fornire le informazioni di base sulla storia di questi punti di interesse, è in grado di parlare tre lingue ed inoltre distribuirà materiale informativo. Quindi, avrà un’importante ruolo nell’accoglienza dei turisti. Ringrazio l’assessore Maurizio Negroni che ha lavorato insieme a me negli ultimi mesi su questo progetto. Ci siamo a lungo impegnati per trovare la formula migliore per sviluppare questa iniziativa. Siamo curiosi di vedere quale potrà essere la risposta dei turisti. Non escludo che in un prossimo futuro queste aperture si possano sviluppare ulteriormente, magari riproponendole anche in primavera o in nuovi orari”.

Queste aperture speciali si alterneranno con le visite guidate pomeridiane su Taggia, insieme alla guida Raffaella Asdente. In questo modo nei giorni delle aperture straordinarie al mattino, il Comune riuscirà a garantire la possibilità di visitare per tutto il giorno, quattro due luoghi più rappresentativi del rinomato centro storico tabiese.

S.M.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium