/ Attualità

Attualità | 25 giugno 2019, 12:22

Da ieri sera su Riva Ligure sventola la bandiera blu: il ritorno dopo 25 anni, ora l'amministrazione vuole valorizzare il risultato ambientale (Foto)

La cerimonia ieri sera dopo i festeggiamenti religiosi per San Giovanni, un momento molto sentito per la comunità di questa cittadina sul mare.

Da ieri sera su Riva Ligure sventola la bandiera blu: il ritorno dopo 25 anni, ora l'amministrazione vuole valorizzare il risultato ambientale (Foto)

Da ieri sera la bandiera blu sventola in piazza Matteotti a Riva Ligure. Per il salutare il ritorno del vessillo, assente dalla cittadina da 25 anni, l'amministrazione del sindaco Giorgio Giuffra ha organizzato una cerimonia, caratterizzata dall'alzabandiera avvenuto alla presenza della banda che ha suonato l'Inno d'Italia. I cittadini hanno assistito poi allo spettacolo pirotecnico di 20 minuti realizzato dall'Associazione Fuochi Storici San Benedetto di Taggia. La serata chiude così idealmente i festeggiamenti per San Giovanni, un momento molto sentito per la comunità di questo borgo.

Riva Ligure rientra tra le 30 località che hanno garantito alla Liguria il primato per numero di Bandiere Blu distribuite quest'anno dalla Foundation for Environmental Education Italia. Il riconoscimento è arrivato per il tratto costiero tra il rio Caravello e la curva del don, dove insistono uno stabilimento balneare e per la maggior parte spiaggia libera, oltre alle aree dove si pratica il windsurf ed il corridoio del kite surf, l’unico autorizzato in tutta la Liguria, per permettere a questi sportivi di uscire sul mare anche durante la stagione balneare. La qualità dell'acqua è solo uno dei 32 criteri che portano ad ottenere la bandiera blu. A questo si aggiungono anche altri importanti indici che hanno a che fare con servizi, ambiente e qualità di vita: come, ad esempio, la raccolta differenziata, dove Riva Ligure ha raggiunto un risultato significativo, oltre l'80% con Amaie Energia. 

La Bandiera Blu non è il solo risultato ottenuto negli ultimi mesi in tema ambientale se si considera anche la bandiera verde ottenuta dalla scuola del borgo e le due vele di Legambiente. L'amministrazione è determinata tutelare questo traguardo raggiunto ed a valorizzare il tratto costiero che ha ottenuto il vessillo blu. Infatti nei prossimi giorni, per inizio luglio, il sindaco emanerà alcune ordinanze relative a quel tratto costiero per istituire delle zone che siano smoke e plastic free, ovvero dove non si potrà fumare, gettare mozziconi e soprattutto utilizzare contenitori che non siano in materiale biodegradabile. 

La gallery fotografica è stata realizzata dal nostro fotografo Tonino Bonomo

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium