/ Attualità

Attualità | 23 giugno 2019, 12:00

Vallecrosia: due giorni dedicati ai martiri delle Foibe, questa mattina il raduno degli Alpini

Questa mattina, dalle ore 9, in programma un ammassamento nel piazzale dell’ex mercato dei fiori con il ricevimento delle Autorità, tra queste pure il Generale di Divisione Marcello Bellacicco Vice Comandante delle Truppe Alpine. Alle ore 10,15 la scopertura di una lapide dedicata ai “Martiri delle Foibe” presso la vicina Piazza della Stazione ferroviaria sulla Via Aurelia al confine con Camporosso Mare

Vallecrosia: due giorni dedicati ai martiri delle Foibe, questa mattina il raduno degli Alpini

Due giorni dedicati ai martiri delle Foibe a Vallecrosia, dove questa mattina è iniziato il raduno dell’Associazione Nazionale Alpini. Le due giornate sono organizzate in collaborazione con l’amministrazione comunale, per “far conoscere la triste vicenda anche ricordata alla Legge 30 marzo 2004 n. 92 che vuole 'conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale'", come spiegano dal Comune.



Il primo appuntamento è stato ieri pomeriggio nella Caserma “Bevilacqua”, struttura ancora operativa dell’Esercito Italiano, sita in Via Roma a Vallecrosia, con il saluto delle Autorità e gli onori ai cippi che ricordano i caduti. Poco più tardi, alle ore 17,00, nella Sala Polivalente comunale G. Natta, sita in Via C. Colombo – solettone sud, il delegato della Lega Nazionale di Trieste Alessandro Altin,  esule di seconda generazione dei territori Dalmati-Istriani e cultore di storia contemporanea, ha tenuto una conferenza con proiezione video sulla tragica pagina dell’eccidio delle foibe. Il relatore è rimasto a disposizione della cittadinanza per rispondere a domande e rilasciare interviste al termine della conferenza. Al termine è seguito, per gli ospiti, un rinfresco e, alle 21,00, nell’adiacente pista di pattinaggio del solettone di Via C. Colombo si terrà un concerto della Fanfara Alpina Col. di Nava.

Questa mattina, dalle ore 9, in programma un ammassamento nel piazzale dell’ex mercato dei fiori  con il ricevimento delle Autorità, tra queste pure il Generale di Divisione Marcello Bellacicco Vice Comandante delle Truppe Alpine. Alle ore 10,15 la scopertura di una lapide dedicata ai “Martiri delle Foibe” presso la vicina Piazza della Stazione ferroviaria sulla Via Aurelia al confine con Camporosso Mare.

Si formerà quindi un corteo accompagnato dalla banda musicale che sfilerà lungo le vie cittadine fino al Monumento dedicato agli Alpini, in Via Don Bosco,  dove è previsto un alzabandiera, l’Onore ai Caduti, la deposizione di una corona d’alloro e i  discorsi di saluto delle Autorità. Alle ore 11,15, nel vicino Santuario di S. Maria Ausiliatrice, si terrà una Santa Messa di suffragio per i “Martiri delle Foibe” le vittime civili e militari di tutti i conflitti.

"La manifestazione s’inquadra nel ciclo di manifestazioni commemorative  volute dal Sindaco Armando Biasi e dall’Assessore delegato Marilena Piardi che, negli ultimi mesi,   hanno già visto sul territorio cittadino la commemorazione del 100 esimo dalla Vittoria della Prima Guerra Mondiale, la  giornata del Tricolore Italiano, il Giorno della Memoria, la conferenza sulla Ritirata di Russia e la commemorazione del 25 Aprile, tutte rivolte ai valori di Unità Nazionale" - aggiungono dal Comune.

Presenti varie autorità, tra cui l’Assessore Regionale all’Urbanistica Marco Scajola e il presidente del Consiglio Regionale Alessandro Piana.

Le fotografie sono di Eugenio Conte.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium