/ Attualità

Attualità | 23 giugno 2019, 18:48

Sanremo: polemiche per il caffè pagato dalla band alla festa della musica, parla il titolare del bar "Un nostro errore, ma quante polemiche!"

"I caffè, è verissimo, sono stati pagati, ma la serata è stata molto impegnativa, loro sono venuti al banco e qualche mio dipendente, giustamente, senza sapere che fossero della band, ha incassato i caffè"

Sanremo: polemiche per il caffè pagato dalla band alla festa della musica, parla il titolare del bar "Un nostro errore, ma quante polemiche!"

"E' un errore di cui mi scuso, ma quello che è successo è un polverone inutile". A parlare è Giovanni Borrelli, titolare del bar Sottocoperta, il locale di Sanremo dove nel week end si è esibita la band "Nuovi Solidi", il cui cantante Massimo Cuccaro ha accusato il bar di aver fatto pagare i caffè a lui e ai musicisti a fine concerto.

"I caffè, è verissimo, sono stati pagati, ma la serata è stata molto impegnativa, loro sono venuti al banco e qualche mio dipendente, giustamente, senza sapere che fossero della band, ha incassato i caffè".

Borrelli racconta che sul momento nessuno dei musicisti ha protestato per quanto stava avvenendo: "Bisogna dire che noi abbiamo avuto tre giorni importanti e impegnativi, e per questo ringrazio SanremOn. Sono stato il prescelto per fornire la corrente elettrica a tutti i gruppi, ero l'intestatario della Siae, ai 'Nuovi Solidi', band che è stata pagata, è stata anche offerta la cena, erano in dieci, a base di birre e panini. Sinceramente quattro caffè non mi avrebbero causato problemi, glieli avrei offerti. Non mi sembra il caso di far passare il fatto che un locale volesse far pagare i caffè".

"Credo sia un polverone ridicolo. Ci tengo a dire che noi in quella piazza siamo tutti molto uniti e contenti di fare eventi live. Non è mai andato niente di storto, ho avuto gruppi su gruppi e nessuno si è mai lamentato. Questo è stato un errore, ma ripeto, non mi sembra il caso di generalizzare tutta la piazza e dire che si fanno pagare tutti gli artisti".

In conclusione Borrelli ringrazia gli esercenti e SanremoOn per l'organizzazione. "Chiedo ancora scusa agli artisti e li invito a un aperitivo da noi, ovviamente offerto. Siamo contenti che la piazza viva e che Sanremo ne benefici".


Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium