/ Attualità

Attualità | 22 giugno 2019, 13:16

Sanremo: stato di agitazione degli iscritti all'Ugl terziario del Casinò

"Le motivazioni sono da ricercare nel mancato versamento di una quota trattenuta 'ingiustamente' agli impiegati gioco da oltre 22 mesi", scrive il sindacato in una nota

Sanremo: stato di agitazione degli iscritti all'Ugl terziario del Casinò

"Stato di agitazione ed eventuale giornata di sciopero del reparto giochi da parte degli iscritti Ugl terziario casino". Lo preannuncia una nota stampa inviata dal sindacato.

"Le motivazioni - si legge nella lettera - sono da ricercare nel mancato versamento di una quota trattenuta 'ingiustamente' agli impiegati gioco da oltre 22 mesi, nonostante gli impegni presi 3 mesi fa e le promesse decantate durante gli incontri, alla scadenza dei 90 gg (necessari per pareri costosi ed a questo punto inutili (l'avevano detto i sindacati) e per fugare qualsiasi dubbio in materia, ad oggi il CDA tramite il responsabile del personale fa sapere che non vuole versare nei termini fissati.

Siccome si parla di somme che cominciano ad essere importanti e sono somme derivanti dalla professionalità dei croupier che danno alla azienda e che poi deve versare agli impiegati, siamo costretti a promuovere lo stato di agitazione ed eventuali giornate di sciopero. Mai vorremmo farlo ma la situzione è insostenibile.

Denunciamo un lassismo nelle politiche di rilancio e nell'affrontare le problematiche del reparto giochi da parte di un Cda e dirigenti che giustificano il navigare a vista perché ormai in scadenza. Ed allora ci chiediamo perché per bandire corsi per assunzioni negli uffici (già saturi), invece siano attivi.

Chiediamo al Sindaco ed all'assessore preposto di intervenire per evitare ciò.
Cogliamo l'occasione per ribadire che a noi non interessa chi verrà a dirigire come si vocifera pare siano probabilmente (riportiamo quanto ci è stato riferito) Biamonti, Cagnacci o Battistotti o Dimeco: a noi interessa che si amministri con trasparenza e competenza e si tuteli il diritto al lavoro ed il reddito dei lavoratori e quando questo viene a mancare l'unica azione è la lotta.

Il Sindaco se vuole gioco di squadra se vuole fare gli interessi dei suoi cittadini deve dare un segnale
".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium