/ Politica

Politica | 21 giugno 2019, 15:00

L'imperiese Pino Camiolo vice Presidente del Consiglio delle Autonomie locali della Liguria

Tra i nuovi ingressi anche il Sindaco di Vallecrosia, Armando Biasi

L'imperiese Pino Camiolo vice Presidente del Consiglio delle Autonomie locali della Liguria

Il Presidente del Consiglio comunale di Genova Alessio Piana è stato riconfermato all’unanimità alla guida del Cal, Consiglio delle Autonomie locali della Liguria. Vicepresidente è stato eletto l'imperiese Pino Camiolo, Presidente del Consiglio comunale di Imperia. 

L’elezione si è svolta questa mattina, nella sede della Città Metropolitana di Genova, nel corso della riunione presieduta dal consigliere Claudio Scajola, Sindaco di Imperia, facente funzioni ai sensi dell’art. 3 del Regolamento. "Quel che mi rende particolarmente contento è l’unanimità dell’Assemblea nella mia rielezione, che sta a significare imparzialità ed equità nell’esercizio della funzione - afferma il presidente del Cal Alessio Piana – Ringrazio Egidio Banti, con il quale abbiamo fatto tanto in questi primi 2 anni di attività, e lavorerò con piacere con il neo vicepresidente Camiolo, con il quale cercheremo di rappresentare al meglio le istanze delle Autonomie locali liguri".

"Si è mantenuta ai vertici dell’organismo una rappresentatività quanto più inclusiva dell’intera Liguria – afferma il Sindaco di Imperia Claudio Scajola, che ha presieduto il Cal durante le elezioni – La nomina all’unanimità riconosce un ruolo ai Presidenti dei Consigli comunali, di cui Genova è il più importante, ma poiché l’ultima volta la vicepresidenza era nel Levante, questa volta è nella città capoluogo del Ponente. L’augurio è che il Cal possa diventare uno strumento sempre più efficiente nel confronto fra Comuni e Regione".

"Non me l’aspettavo e sono felice per l’incarico che mi è stato affidato – afferma il vicepresidente del Cal Pino Camiolo – farò tutto il possibile per portare all’attenzione dell’Assemblea le istanze di tutti i Comuni liguri e in particolare quelle delle Periferie, spesso avvertite come troppo distanti".

Sono stati nominati, inoltre, ai sensi dell’articolo 3, comma 9, della legge regionale 1/2011, 4 nuovi ingressi: il Sindaco del Comune di Valbrevenna (Genova) Michele Brassesco; il Sindaco del Comune di Vallecrosia Armando Biasi; il Sindaco del Comune di Andora Mauro Demichelis e il Sindaco del Comune di Bonassola (Spezia) Giorgio Bernardin, rispettivamente eletti dalle Assemblee dei Sindaci della Città Metropolitana di Genova e delle Province di Imperia, Savona e La Spezia, in sostituzione di Dario Capurro (Recco) , Antonio Fimmanò (Soldano), Renato Zunino (Celle ligure) ed Egidio Banti (Maissana), decaduti dalla carica di amministratori. 

Mancano all’appello 3 Presidenti di Consigli comunali e 1 Presidente di Provincia (La Spezia) che verranno eletti nelle prossime settimane. Organo di consultazione tra Regione ed Enti locali, previsto dall’art 123 della Costituzione, il CAL è il “parlamentino” della Liguria, disciplinato dalla legge regionale n. 1 del 1 febbraio 2011, recentemente modificata. Attraverso i suoi 31 componenti, rappresenta la Città Metropolitana di Genova, le Province di La Spezia, Savona, Imperia e i 234 Comuni liguri. Il Consiglio si riunisce allo scopo di esaminare le linee generali dell’indirizzo politico regionale e statale sul sistema delle Autonomie, formulare proposte in materia da inviare al Consiglio regionale – Assemblea legislativa ed alla Giunta regionale e soprattutto esprimere pareri obbligatori sui progetti e disegni di legge regionali inerenti le materie di competenza degli Enti locali. ANCI Liguria ne coordina la segreteria tecnica.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium