/ Cronaca

Cronaca | 21 giugno 2019, 07:21

Sanremo: differenziata, maleducati e cambio di rotta. Le discussioni aumentano e servono interventi precisi (Foto)

Le immagini del weekend sono dimenticate ma, dopo gli interventi di Amaie Energia i maleducati sono tornati a colpire. La colpa di chi è? Sicuramente l'azienda deve fare qualcosa ma le foto sono eloquenti.

Sanremo: differenziata, maleducati e cambio di rotta. Le discussioni aumentano e servono interventi precisi (Foto)

Quello dell’immondizia, e soprattutto della raccolta differenziata, è sicuramente uno dei temi più dibattuti negli ultimi tempi a Sanremo (ma anche in altre località rivierasche). Lo è ancora di più nelle ultime settimane, dopo una recrudescenza del fenomeno, che si inserisce tra lo scarso senso civico (che in alcuni casi sfocia in vera e propria maleducazione) e gli errori di Amaie Energia.

Lunedì scorso abbiamo affidato ad una serie di foto la situazione che si è venuta a creare in strada Borgo Tinasso, una delle tante vie periferiche, che quotidianamente vengono prese d’assalto dagli ‘incivili’ per gettare immondizia di ogni genere (c’era anche uno scaldabagno) che rende le isole ‘poco’ ecologiche, un vero e proprio letamaio.

Amaie Energia era poi intervenuta evidenziando una problematica di turni nel weekend, che aveva provocato la mancata raccolta dell’immondizia e, quindi, il peggioramento della situazione. Tra lunedì e martedì il recupero della stessa e la pulizia delle ‘isole’ aveva riportato il tutto alla normalità, ma sono bastate poche ore per ritornare alla situazione precedente. Le foto che vi proponiamo riguardano sempre strada Borgo Tinasso, nella zona delle case popolari e, a nostro modo di vedere, meritano una riflessione.

Sedie, contenitori di vario genere, sacchetti ed altro che evidenziano lo svuotamento di una abitazione o di una cantina e, ovviamente, il tutto abbandonato vicino ai cassonetti. Guardando le immagini non possiamo non ripensare alla discussione su chi è civile o incivile, ma salta all’occhio il fatto che i maleducati siano la principale fonte del problema conferimento.

Amaie Energia ed il Comune hanno promesso maggiori controlli e questi serviranno sicuramente, ma sembra davvero difficile se non impossibile poter controllare davvero tutto. Sarebbe come chiedere alle forze dell’ordine, un agente per ogni cittadino. Il senso civico scarseggia sempre più e l’estate che sta per iniziare non preannuncia nulla di buono. Addirittura sui social aleggia l’ipotesi di una strategia di qualcuno che vorrebbe l’anarchia della differenziata, ma ovviamente non ci vogliamo credere.

Oggi ci sarà anche il primo consiglio comunale a Sanremo del ‘Biancheri Bis’, anche se sicuramente sarà una riunione basata sul ‘volemose bene’, come accade spesso in questi appuntamenti d’apertura. Difficile, quindi, pensare che ci possa essere una discussione sulla differenziata, che ha tanto animato invece la campagna elettorale. Per ora la situazione è quella che vediamo e serve un intervento dell’azienda e del Comune perché, è l’unica certezza che abbiamo, così non si può più andare avanti.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium