/ CRONACA

CRONACA | 19 giugno 2019, 17:11

Imperia: lite tra vicini a Caramagnetta, chieste le condanne per Ferraro e i fratelli Pedone

Al termine di un’udienza fiume, il Pubblico Ministero Antonella Politi ha infatti chiesto la condanna a tre anni e due mesi per Domenico Ferraro, 63 anni, e fino a due anni per i fratelli Vito e Vittorio Pedone

Imperia: lite tra vicini a Caramagnetta, chieste le condanne per Ferraro e i fratelli Pedone

Con le richieste di condanna per i tre imputati, si avvia verso la conclusione giudiziaria una parte della cosiddetta faida di Caramagnetta. Al termine di un’udienza fiume, il Pubblico Ministero Antonella Politi ha infatti chiesto la condanna a tre anni e due mesi per Domenico Ferraro, 63 anni, e fino a due anni per i fratelli Vito e Vittorio Pedone.

I tre, un tempo vicini di casa, sono accusati reciprocamente di atti di violenza e persecuzioni culminati con i colpi di pistola esplosi da Ferraro lo scorso 14 gennaio, nei confronti di Vito Pedone e della moglie Antonietta Calvo, quest’ultima gravemente ferita.

Questo episodio non rientra tuttavia nel processo che si è svolto questa mattina, che comprende invece l’aggressione, precedente alla sparatoria, dei due fratelli Pedone nei confronti di Ferraro, risalente all’estate scorsa. In quell’occasione Ferraro, colpito con una spranga, aveva perso un occhio.

Il 63enne, difeso dall’avvocato Giovanni Di Meo, in questo processo è a sua volta accusato di stalking e danneggiamenti. Il giudice Anna Bonsignorio ha rinviato al 3 luglio per la sentenza. Il processo si svolge con rito abbreviato.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium