/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 19 giugno 2019, 18:25

Pubblicazione di Trenitalia per promuovere le località turistiche: c'è anche Sanremo, l'unica della nostra provincia (Foto)

Oltre a belle immagini della città si possono trovare indicazioni sulle manifestazioni meno conosciute e sulle possibilità di escursione, come ad esempio il ‘whale watching’ con il famoso ‘Santuario dei Cetacei’, senza dimenticare la possibile di fare surf e windsurf.

Pubblicazione di Trenitalia per promuovere le località turistiche: c'è anche Sanremo, l'unica della nostra provincia (Foto)

Un’ottima promozione della Regione e, per quanto riguarda la nostra provincia, della città di Sanremo attraverso un depliant (cartaceo e on line) promosso e distribuito da Trenitalia.

Nella promozione vengono proposti viaggi in treno nelle località di villeggiatura di tutta Italia, tra cui molte anche in Liguria. Sono presenti Alassio, Finale Ligure, Spotorno, Varazze, Camogli, Santa Margherita, Rapallo, Levanto, Monterosso e Riomaggiore oltre, come detto, anche Sanremo.

Nella pubblicazione Sanremo viene presentata come ‘Città della musica e dei fiori’. “Vista dall’alto è lunga e stretta, adagiata in un’insenatura naturale, tra le colline e il mare. La città vecchia, la Pigna, è addossata alla montagna per cercare riparo dalle incursioni dei pirati e la zona moderna si è sviluppata verso il mare, con i grandi alberghi, gli edifici in stile liberty ed il doppio filare di palme in corso Imperatrice. Sanremo è la città del Festiva della Canzone e dei fiori, che qui si possono anche mangiare”.

Ci sono poi molti cenni storici della città, con l’origine del nome. Prima era Villa Matutiana, passando dalla sottomissione a Genova, al Regno di Sardegna e quindi a quello d’Italia. Da San Romolo a Remo, Remu e traslata nel tempo a ‘Sanremu’ e Sanremo. Ci sono poi gli eventi principali ed una interessante promozione del Casinò.

Oltre a belle immagini della città si possono trovare indicazioni sulle manifestazioni meno conosciute e sulle possibilità di escursione, come ad esempio il ‘whale watching’ con il famoso ‘Santuario dei Cetacei’, senza dimenticare la possibile di fare surf e windsurf.

Unico neo, cercando il ‘pelo nell’uovo’, è l’assenza di promozione della pista ciclopedonale del ponente ma non si può pretendere tutto, visto che tra l’altro si tratta di una pubblicazione a costo zero per il Comune matuziano, così come per gli altri. Un modo per attirare maggiormente i turisti, magari in treno per evitare anche il traffico.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium