/ Sanremo Ospedaletti

Sanremo Ospedaletti | 16 giugno 2019, 17:09

Sanremo: lo smartphone parla il dialetto con “Appröu”, il dizionario sanremasco sempre in tasca (Foto e Video)

L'app studiata da un giovane studente martuziano porta la cultura del dialetto nel mondo della tecnologia

Le immagini della presentazione

Le immagini della presentazione

Dal dialetto all'italiano e dall'italiano al dialetto. Massimo Gismondi, 21 anni, sanremese, studente di Ingegneria del cinema e dei mezzi di comunicazione all'Università di Torino, ha studiato un sistema pratico e tech per viaggiare comodamente in entrambe le direzioni.

Si chiama “Appröu”, in dialetto “appresso”, l'app studiata dal 21enne matuziano per avere un dizionario di sanremasco sempre in tasca. L'idea tech nata dalla passione per le tradizioni della sua terra è stata presentata questo pomeriggio alla Federazione Operaia di via Corradi. L'app al momento è ancora in fase di sviluppo e potrebbe essere rilasciata nel giro di un paio di mesi, ma il progetto di Massimo Gismondi non si ferma qui.

“Appröu”, infatti, è costantemente espandibile. Può immagazzinare continuamente nuove parole ma, soprattutto, può essere estesa anche ad altri dialetti della zona. Massimo non cerca fondi, ma persone che vogliano collaborare al suo progetto per espanderlo sempre di più e portare il dialetto dalla carta allo smartphone.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium