/ CRONACA

CRONACA | 15 giugno 2019, 14:25

Sanremo: aumenta la pressione sul controllo del territorio, tre arresti dei Carabinieri in una notte

L’intensificazione delle pattuglie impiegate nel controllo del territorio continuerà per tutta la stagione estiva

Sanremo: aumenta la pressione sul controllo del territorio, tre arresti dei Carabinieri in una notte

La notte scorsa i Carabinieri della Compagnia di Sanremo hanno tratto in arresto tre soggetti di origini straniera resisi responsabili dei reati di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Già dall’inizio del mese di giugno, con l’avvento della stagione estiva ed il conseguente afflusso dei turisti nella Riviera di Ponente, il Comando Compagnia aveva intensificato i servizi esterni di controllo del territorio - anche con il supporto delle C.I.O. (Compagnie di Intervento Operativo) - al fine di garantire un adeguato livello di sicurezza per i cittadini consentendo loro di godere le vacanze in serenità. La decisione ha portato ad importanti risultati operativi con diversi arresti e denunce espletate nelle scorse settimane per reati in materia di stupefacenti e delitti contro il patrimonio. La scorsa notte, due distinte pattuglie hanno condotto altrettante operazioni conclusesi con l’arresto di due extracomunitari di origine tunisina ed un marocchino.

Nello specifico i militari della Sezione Radiomobile, durante servizio di controllo agli individui sottoposti alle misure restrittive della libertà personale, hanno tratto in arresto un 45enne tunisino poiché, a seguito perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 31 grammi di  eroina suddivisa in 14 involucri nonché un bilancino elettronico di precisione e materiale vario per il confezionamento delle dosi. Lo stupefacente era stato occultato in alcuni indumenti sistemati dietro la porta di ingresso ed anche dietro il bidone dell’immondizia in cucina. Contestualmente un’altra pattuglia è intervenuta presso un  locale notturno del centro matuziano dove due stranieri 30enni, in preda ai fumi dell’alcool, erano andati in escandescenza aggredendo verbalmente altri avventori che hanno richiesto l’intervento dei Carabinieri. Ormai in stato di alterazione psicofisica, i due si sono scagliati contro i militari venendo immobilizzati dopo breve colluttazione.

Tutti  gli arrestati, dopo una notte nelle celle di sicurezza del Comando Carabinieri di Villa Giulia saranno giudicati per direttissima nella mattinata odierna.  L’intensificazione delle pattuglie impiegate nel controllo del territorio continuerà per tutta la stagione estiva.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium