/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 14 giugno 2019, 18:11

Sanremo: si è risolta la vicenda legata ai pasti nelle mense scolastiche, ma alcuni dipendenti vedranno comunque una riduzione delle ore

Intanto l'Amministrazione conferma che da settembre la cottura dei cibi avverrà in tutte le mense, mentre palazzo Bellevue inizierà da subito a preparare il nuovo bando, affinchè l’azienda che vincerà, possa entrare in operatività da gennaio, al rientro dalle vacanze natalizie.

Sanremo: si è risolta la vicenda legata ai pasti nelle mense scolastiche, ma alcuni dipendenti vedranno comunque una riduzione delle ore

Cambio di rotta per la produzione dei pasti nelle mense scolastiche di Sanremo, per gli ultimi giorni di scuola. Quest’oggi abbiamo già trattato l’argomento, sottolineando la preoccupazione tra i dipendenti della Camst, l’azienda che gestisce il servizio di mensa nelle scuole di Sanremo, ma anche tra genitori ed alunni, per le voci che annunciavano la possibile chiusura delle cucine in alcuni plessi scolastici della città dei fiori.

Come evidenziato dal Comune e dall’Assessore competente in materia, Costanza Pireri, palazzo Bellevue conferma che le cucine rimarranno aperte regolarmente, sia alla ripresa dell’anno scolastico a settembre ma, lo stesso sistema di cottura dei cibi verrà inserito nel futuro bando di gestione delle mense, che l’Amministrazione ha intenzione di far partire dall’inizio del 2020.

Per quanto riguarda gli ultimi 15 giorni di scuola è stato concordato con la Camst che, i primi piatti vengano regolarmente prodotti e cotti nelle mense di tutte le scuole mentre, per i secondi piatti ed i contorni saranno ‘trasportati’, ovvero preparati e cucinati nel centro cotture principale. Nei giorni scorsi dai sindacati sono partite alcune lettere verso l’Assessore Pireri, che oggi è tornata sull’argomento, tranquillizzando dipendenti della Camst, genitori, alunni ed anche la parte sindacale.

Proprio i sindacati sono intervenuti quest’oggi per lamentare il ‘modus operandi’ dell’azienda sulla comunicazione ai dipendenti della volontà di modificare il servizio in questi ultimi 15 giorni di scuola. Secondo le organizzazioni di categoria, infatti, il preavviso di riduzione delle ore per alcuni dipendenti è stato esiguo e, comunque, il difetto economico sulla retribuzione è evidente rispetto al contratto previsto. Sicuramente i dipendenti avranno comunque una riduzione, con la formula decisa per le ultime due settimane.

Per fortuna, però, da settembre si riprenderà con la cottura dei cibi in tutte le mense. Ora, ovviamente, l’Amministrazione comunale appena insediata ed i dipendenti del settore in Comune, dovranno iniziare a lavorare per preparare il futuro bando per le mense. L’attuale azienda, infatti, è in deroga già da molto tempo e la volontà dell’Amministrazione è quella di arrivare a breve alla realizzazione del bando, in modo che questo possa essere aggiudicato nei tempi necessari, affinchè l’azienda che vincerà, possa entrare in operatività da gennaio, al rientro dalle vacanze natalizie.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium