/ Politica

In Breve

sabato 16 novembre
venerdì 15 novembre

Politica | 13 giugno 2019, 12:03

Triora: un anno di amministrazione Di Fazio, il sindaco parla delle nuove opere "Interventi per un valore di 1milione e 200mila euro" (Foto)

In questi giorni a Triora hanno preso il via diversi lavori è stata l'occasione per tracciare un bilancio dopo questo primo anno di attività amministrativa.

“Stiamo portando a casa interventi per un valore di circa 1milione e 200mila euro in 1 anno di amministrazione”. E' questo il dato significativo ricordato da Massimo Di Fazio, il sindaco di Triora a 365 giorni dalla sua elezione. L'importante cifra si riferisce al valore degli interventi fatti sul paese delle streghe, tra opere di piccola manutenzione, azioni di volontariato, lavori portati a termine, in itinere o che dovrebbero partire nell'arco dei prossimi mesi. Un'azione significativa per un borgo piccolo che conta poco più di 360 anime. 

“In questo primo anno ci siamo impegnati tantissimo per iniziare a dare il nostro ritmo per la crescita del paese. Molti di questi interventi li abbiamo fatti con azioni di volontariato. Questo vuol dire che non sono stati spesi soldi ma che hanno portato un beneficio tangibile, concreto e quantificabile andando a rendere Triora più vivibile, più attraente e più sicura” - spiega il primo cittadino.

“Dove è stato possibile abbiamo fatto richiesta per accedere alle linee di finanziamento. Si tratta di un'azione per il bene del comune che avevamo iniziato a fare quando eravamo ancora in minoranza. Penso a poco più di anno fa: ad un mese dall'elezione, l'allora amministrazione scelse di non ricandidarsi e siamo stati noi del gruppo d'opposizione ad impegnarci per seguire gli uffici, dando tutti gli strumenti necessari per far presentare dal Comune, la domanda per accedere ad una linea del programma regionale di sviluppo, infrastrutture essenziali alle popolazioni rurali, per le strade di ingresso ai centri storici. Oggi possiamo dire che quel lavoro potrà partire, solo grazie a noi”.

Che cosa comporterà per il paese? Finalmente rifaremo la strada che dal Castello porta fino alla piazza con la fontana. Una via importante ma completamente dissestata ed un'opera per 191.800 euro, resa possibile grazie a quel finanziamento chiesto quando eravamo in minoranza. I lavori saranno appaltati entro l'estate e con avvio del cantiere entro settembre 2019. Questo grazie all'impegno dimostrato da Valter Pastorelli, in qualità di responsabile del servizio amministrativo dell'Unione dei Comuni delle Valli Argentina ed Armea (stazione appaltante ndr) e dal tecnico, del Comune di Ceriana e prossimo Responsabile Unico del Procedimento, Gianfranco Frontero” - afferma Di Fazio.

Nell'ottica degli interventi per il paese, in questi giorni sono partiti anche altri importanti lavori, quelli di riqualificazione dell'area bimbi e dell'ex mini golf. “E' vero. - conferma il sindaco - Questo è un progetto un po' più articolato su cui puntiamo tantissimo perchè offrirà un tangibile miglioramento di questi spazi per le famiglie del nostro paese e per i turisti che arriveranno. Stiamo intervenendo con un primo step volto alla riqualificazione dell'intera area attraverso il progetto “L'Ardesia ed il Marmo di Loreto”. In questa fase agiremo su questi due spazi ma in un secondo momento intendiamo andare ad intervenire anche nell'area del boschetto che una volta ospitava le feste del paese”. 

Quindi, eliminerete il minigolf ma terrete l'area giochi? “Il mini golf era fatiscente così abbiamo pensato a come utilizzare meglio questo spazio. Abbiamo scelto di riqualificarlo con un occhio di riguardo alla nostra storia. Si tratta di un'opera per circa 40mila euro ma che vede un coinvolgimento oltre che del Comune anche della Regione per 23.500 euro, della associazione ProTriora per 500 euro e della BBR (la società delle cave di Molini di Triora ndr) per 8mila euro. - annuncia Di Fazio - Al posto del mini golf creeremo un'area di riposo e fitness, dall'impronta moderna ma usando materiale naturale, in particolare pietre di Triora, ardesia e blocchi di marmo di Loreto. Ci saranno delle panche dove chiunque potrà sedersi per riposare, per leggere un libro o per giocare a scacchi ma che al contempo si presteranno anche per fare esercizio fisico. Inoltre, intorno ci sarà anche un percorso di camminata per riscaldamento. Stiamo ancora valutando il posizionamento di alcuni elementi d'arredo, come una fontana o un monumento, con l'intenzione di rendere omaggio all'ardesia. Diventerà un'area strategica per il paese. Lo stesso progetto di riqualificazione interesserà anche l'area bimbi dove oggi ci sono i giochi. Qui il lavoro costerà 30.350 euro con un contributo ministeriale per 24.700 euro e la restante parte sarà coperta con un avanzo di amministrazione. In questo punto stiamo lavorando esclusivamente per la messa in sicurezza. Quindi, elimineremo radici affioranti e pietre, livelleremo il suolo e metteremo una pavimentazione in gomma antiurto”.

In un prossimo futuro però è prevista un'ulteriore fase di intervento anche sull'adiacente area del Boschetto. “E' una nostra intenzione ma per il momento dobbiamo ancora aspettare. Intanto, nei giorni scorsi abbiamo fatto abbattere numerosi alberi pericolanti. - sottolinea il sindaco - Posso dire che c'è un progetto molto ampio che stiamo valutando. Mi piacerebbe ridare al paese un'area polifunzionale, rivista, più sicura e magari con uno spazio coperto. In questa fase si tratta solo di un progetto sulla carta ma sul quale punteremo molto nei prossimi mesi”.

“I lavori sono solo una parte dell'azione amministrativa di quest'ultimo anno. Penso ad esempio a come sia stata fatta un'azione di promozione sui media nazionali. Oggi il nome di Triora viene nuovamente associato a quello di altre realtà turistica e di interesse. - conclude Di Fazio – In questa analisi però c'è un dato che ci riempie d'orgoglio. I risultati della mia squadra hanno generato interesse anche da parte delle altre amministrazioni. Altri paesi ci hanno chiesto collaborazione. Triora ha assunto un ruolo centrale in Valle Argentina e da protagonista in provincia di Imperia”.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium