/ Politica

Politica | 12 giugno 2019, 12:20

Ventimiglia: gli effetti del decreto sicurezza bis per i frontalieri, la posizione di Roberto Parodi

"Un primo effetto, negativo, è stato il blocco delle assunzioni di autisti italiani e si prospetta il possibile licenziamento di chi già lavora"

Ventimiglia: gli effetti del decreto sicurezza bis per i frontalieri, la posizione di Roberto Parodi

"In questo momento, alla presidenza del Consiglio, l'avvio del decreto sicurezza bis. Il primo decreto sicurezza ci ha messo in condizione di poter essere sanzionati e il possibile sequestro del mezzo per chi circola con in veicolo aziendale targato Monaco, San Marino e Svizzera".

E' questa la posizione di Roberto Parodi, membro della consulta regionale per le politiche frontaliere, che prosegue: "Un primo effetto, negativo, è stato il blocco delle assunzioni di autisti italiani e si prospetta il possibile licenziamento di chi già lavora. Oggi si spera che la Lega mantenga le promesse fatte in campagna elettorale e cambi la norma. L'occasione è questa anche se da quanto emerge non si vede traccianei 18 articoli del decreto. Vedremo che succederà in fase di conversione. È mia intenzione coinvolgere alcuni parlamentari, che in passato ci hanno già aiutato, per presentare degli emendamenti al testo. Una legge che non ha tenuto conto dei frontalieri nonostante alcuni parlamentari liguri conoscevano questa condizione. Mi auguro che si superi questo errore senza aspettare ancora. Il tempo delle promesse è passato adesso servono i fatti".

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium