/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | 12 giugno 2019, 11:41

Regione: approvato il bando per la richiesta di sostegni finanziari per la sicurezza integrata

In base a questo Accordo, la Regione si era impegnata a stanziare un importo complessivo pari a 1.000.000 di euro

Regione: approvato il bando per la richiesta di sostegni finanziari per la sicurezza integrata

È stato approvato dalla Regione il bando per la richiesta di sostegni finanziari per investimenti nella sicurezza integrata.
Il bando fa seguito all’”Accordo per la promozione della sicurezza integrata” sottoscritto il 6 aprile scorso tra il Presidente della Regione Liguria e il Prefetto di Genova, alla presenza del Ministro dell’Interno.

In base a questo Accordo, la Regione si era impegnata a stanziare un importo complessivo pari a 1.000.000 di euro per investimenti per la sicurezza integrata, destinando il 40% di questa somma (400.000 euro) al Comune di Genova e il rimanente 60% (600.000 euro) a tutti gli altri Comuni liguri con popolazione superiore ai 15.000 abitanti.

Il sostegno finanziario persegue la finalità di promuovere sinergie e integrazioni tra le Polizie Locali dei Comuni della Liguria, i quali sono tenuti a presentare progetti di investimento nelle seguenti linee progettuali:
1. Investimenti per interventi di promozione della sicurezza;
2. Litorali, parchi, aree pedonali e spiagge sicure;
3. Videosorveglianza mobile.

A esclusione del Comune di Genova, i restanti Comuni, per accedere al sostegno economico fissato in un massimo di 60.000 euro, dovranno presentare progetti caratterizzati dalla presenza e partecipazione in forme associative (convenzioni, associazioni, protocolli d’intesa non inferiori a cinque anni) con almeno altri due Comuni della stessa Provincia.

La richiesta di aiuto finanziario, corredata di tutta la documentazione richiesta e redatta sul modello allegato al bando, dovrà pervenire all’indirizzo di posta elettronica certificata protocollo@pec.regione.liguria.it entro e non oltre il giorno 1 ottobre 2019.

L’erogazione avverrà con le seguenti modalità:
• liquidazione del 50% a seguito dell’approvazione del progetto;
• liquidazione del restante 50% a seguito della realizzazione dell’investimento, documentata e attestata dal legale rappresentante dell’Ente.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium