/ Cronaca

Cronaca | 12 giugno 2019, 07:08

Interrogazione al Ministro sulle carceri liguri: Cassinelli "Rischio chiusura per Imperia mentre Sanremo è una polveriera"

Il documento scritto è stato inviato dal Deputato genovese al Ministro di Grazia e Giustizia, al quale chiede risposte immediate sulla situazione delle case circondariali della Liguria.

L'On. Roberto Cassinelli

L'On. Roberto Cassinelli

Il Deputato genovese Roberto Cassinelli ha inviato una Interrogazione parlamentare al Ministro della Giustizia, in relazione ai problemi che ogni giorno si registrano nelle carceri italiane e, tra queste, anche quella di Valle Armea a Sanremo.

“Nel sistema carcerario italiano – evidenzia Cassinelli - ogni giorno si registrano proteste di detenuti contro le disposizioni di amministrazione penitenziaria, aggressioni continue ai poliziotti penitenziari, casi quotidiani di colluttazioni e celle devastate. Come hanno denunciato i sindacati della Polizia Penitenziaria e tra essi il Sappe, i numeri riferiti al 2018 (con una popolazione detenuta inferiore a quella attuale di oltre 60.400 presenze) sono indegni per un paese civile, visto che nelle carceri italiane si sono verificati: 7.784 colluttazioni, 1.159 ferimenti, 91 evasioni (8 quelle femminili), 10.423 atti di autolesionismo, 61 suicidi, 1.198 quelli sventati dalle donne e dagli uomini del Corpo”.

Cassinelli sottolinea come le organizzazioni sindacali da tempo denunciano il depotenziamento del ruolo di Corpo di Polizia dello Stato per la Polizia Penitenziaria “Dopo che in questi ultimi anni si è registrata una serie continua di provvedimenti sbagliati e gravi, come ad esempio l’imposizione dei numeri degli organici del Corpo negli Istituti e servizi penitenziari senza alcuna logica, la soppressione delle Centrali Operative Regionali della Polizia Penitenziaria che segue la scelta di chiudere sul territorio carceri (come quello di Savona) e Provveditorati regionali dell’amministrazione penitenziaria (come quello di Genova) in ragione di supposte razionalizzazioni”.

Cassinelli, nella sua Interrogazione, manifesta al Ministro che, secondo alcune recenti linee guida diffuse dal Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, Francesco Basentini, a breve potrebbe registrarsi la chiusura, per presunta anti-economicità (avendo un numero di detenuti inferiore al limite di 100 presenze) del carcere di Imperia (insieme a Chiavari, ndr). “Alcune strutture carcerarie italiane – termina Cassinelli - sono come polveriere pronte a esplodere, e tra queste spicca quella di Sanremo (oltre a Marassi, ndr). Chiediamo quindi quali iniziative il Governo intenda assumere al fine di istituire un tavolo permanente al Ministero per monitorare la situazione penitenziaria e trovare, di concerto con le Organizzazioni Sindacali del Corpo di Polizia Penitenziaria, idonee soluzioni anche per dare piena esecutività alle recenti norme dipartimentali sulla tutela della quiete notturna negli Istituti penitenziari, con l’incentivazione a tenere salubri ritmi sonno-veglia”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium