/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | 11 giugno 2019, 07:11

Elezioni europee, voto amministrativo e futuro di Forza Italia: parla Marco Scajola “Risultato insoddisfacente, mancano contenuti, strategia e una classe dirigente rappresentativa”

“Con Toti in testa, e con tante realtà civiche a noi vicine, stiamo preparando il grande evento del 6 luglio a Roma dove, in maniera aperta, chiara e determinata, ci confronteremo sui grandi temi”

Marco Scajola, coordinatore provinciale di Forza Italia

Marco Scajola, coordinatore provinciale di Forza Italia

In una squadra del centrodestra in rilancio, Forza Italia esce con le ossa rotte sia dalle europee che dalle amministrative di zona. Gli ‘azzurri’ devono ripartire, specie a Sanremo, e proprio di ripartenza parla ai nostri microfoni il coordinatore provinciale Marco Scajola.

Il risultato delle europee è assolutamente insoddisfacente anche se in provincia di Imperia abbiamo ottenuto risultati più che dignitosi come il 14% di Ventimiglia - commenta Scajola - ma non è soddisfacente, complice la situazione del nostro movimento a livello nazionale che, nonostante l’impegno del presidente Berlusconi in prima persona, ha ottenuto un risultato negativo complice la mancanza di contenuti, di strategia e di una classe dirigente rappresentativa”. 

“Ecco perché, con Toti in testa, e con tante realtà civiche a noi vicine, stiamo preparando il grande evento del 6 luglio a Roma dove, in maniera aperta, chiara e determinata - annuncia il coordinatore provinciale - ci confronteremo sui grandi temi per fare sì che il centrodestra moderato possa riprendere una sua vitalità e una sinergia che sono indispensabili per il bene di tutta la coalizione”. 

E poi l’analisi del voto locale: “Per quanto riguarda le comunali, sul territorio abbiamo avuto importanti conferme come San Bartolomeo a Mare o San Lorenzo e Dolceacqua, oltre alla straordinaria vittoria al primo turno a Ventimiglia con il centrodestra guidato da un uomo di esperienza con tanti giovani al suo fianco. Abbiamo anche conquistato nuovi Comuni come, per esempio, Badalucco che è sempre stata storica roccaforte della sinistra. A Sanremo purtroppo non è andata come si poteva sperare, ma la partita era difficile data la forza dell’attuale sindaco Biancheri. Abbiamo pagato anche divisioni causate da macroerrori del passato che hanno portato molti dei nostri sostenitori ad impegnarsi sull’altro fronte anziché con il centrodestra “ufficiale”. Nell’ambito dei 30 Comuni le cose sono andate bene. Il territorio della provincia si conferma dalla parte del centrodestra”.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium