/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 10 giugno 2019, 18:16

Imperia: una delle persone coinvolte nell'inchiesta 'Andalusia 2' è il presidente della società che gestisce la spiaggia comunale al Prino

Si tratta di Manuel Taverna, per gli inquirenti 'testa di legno' insieme al gommista Omar Peruzzi, di Sergio Taverna, padre di Manuel, e Giacomo Masottina

Imperia: una delle persone coinvolte nell'inchiesta 'Andalusia 2' è il presidente della società che gestisce la spiaggia comunale al Prino

Una delle persone coinvolte nell’inchiesta della Procura ‘Andalusia 2’, che ha portato agli arresti di Sergio Taverna e Giacomo Masottina, è il presidente della cooperativa ‘Ads Sea Beach Sport’, società che gestisce la spiaggia libera comunale del Prino, affidata dal Comune di Imperia dopo una lunga battaglia legale culminata con la sentenza del Consiglio di Stato che aveva dato il via libera alla gestione.

Si tratta di Manuel Taverna, per gli inquirenti 'testa di legno' insieme al gommista Omar Peruzzi, di Sergio Taverna, padre di Manuel, e Giacomo Masottina. A Manuel e a Peruzzi erano infatti intestate le società acquistate, secondo l’accusa, con i proventi di attività legate allo spaccio di stupefacenti: il bar ‘Garibaldi’ di piazza Dante a Imperia, il gommista ‘Punto Gomme’, anche questo di Imperia, e il bar ‘84’ di Ceriale.

L’attività della spiaggia, va detto, è stata interessata dall’indagine condotta dal Sostituto Procuratore Luca Scorza Azzarà e dai carabinieri, ma a differenza che nei casi dei bar e del gommista sul lungomare Vespucci, non sono state trovate prove riconducibili all’ipotesi di reato contestato, ovvero il trasferimento fraudolento di valori.

Ora il Comune probabilmente cercherà di capire se vi possano essere gli estremi per avviare una procedura di revoca della concessione, ipotesi tuttavia affatto che scontata.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium