/ IN&OUT

In Breve

domenica 19 maggio
martedì 14 maggio
domenica 12 maggio
domenica 21 aprile
domenica 07 aprile
domenica 17 febbraio
domenica 16 dicembre
domenica 02 dicembre
domenica 18 novembre
domenica 11 novembre

IN&OUT | 09 giugno 2019, 07:29

Sanremo: si laurea con una tesi sulla disforia di genere, Domiziana Magistri a Roma per la conferenza internazionale EPATH

Tra i partecipanti all'evento, organizzato dall'EPATH (European Professional Association for Transgender Health), c'era anche Domiziana Magistri, sanremese 26enne intervenuta con un contributo tratto dalla sua tesi magistrale sulla disforia di genere.

Sanremo: si laurea con una tesi sulla disforia di genere, Domiziana Magistri a Roma per la conferenza internazionale EPATH

Lo scorso aprile, a Roma, si è svolta la terza conferenza internazionale sul benessere nella popolazione transgender. Tra i partecipanti all'evento, organizzato dall'EPATH (European Professional Association for Transgender Health), c'era anche Domiziana Magistri, sanremese 26enne intervenuta con un contributo tratto dalla sua tesi magistrale sulla disforia di genere.

Laureata nel 2018 in Scienze del Corpo e della Mente, presso la Facoltà di Psicologia all'Università degli Studi di Torino, Domiziana, ha condiviso i dati emersi dal suo lavoro di ricerca in collaborazione con il CIDIGeM, Centro Disturbi Identità di Genere dell'ospedale Molinette di Torino. Un grande soddisfazione per la dottoressa sanremese, che si è trasferita a Torino per inseguire i suoi sogni, dando prova di determinazione e costanza, oltre ogni difficoltà.

Il mio percorso è iniziato da una curiosità: cosa succede nel cervello quando ci innamoriamo o quando proviamo piacere. Mi sono appassionata verso il tema dell'innamoramento e della sessualità e ho scelto di approfondire questi due aspetti così importanti per l'essere umano sopratutto a livello biologico”.

Poi è arrivata la tesi magistrale e la collaborazione con il CIDIGeM. “Ho iniziato a collaborare con il centro nel 2017 occupandomi della raccolta dati che ha poi dato origine alla tesi dedicata alla “Qualità dell'immagine corporea in una popolazione di soggetti con disforia di genere male-to-female e correlati biologici: effetti del trattamento ormonale femminilizzante”. I dati emersi sono stati inviati all'EPATH che ha trovato interessante il mio contributo e da qui è nata la mia partecipazione e presentazione dei dati sotto forma di poster in una sessione del convegno che si tiene ogni tre anni”.

Non solo studio, ma anche tanta pratica. Otre al master iniziato a gennaio in neuropsicologia clinica dell’adulto e dell’anziano, Domiziana sta svolgendo l'attività di affiancamento presso la centrale operativa del 118 ed è impegnata anche nel tirocinio di post laurea.

“Sto svolgendo il mio tirocinio post laurea presso l’Asl al Centro Adolescenti, una bella esperienza – racconta Domiziana – dovrò poi fare l'Esame di Stato e mi iscriverò ad una scuola di specializzazione ad indirizzo cognitivo comportamentale sempre a Torino. Sto inoltre affiancando gli psicologi senior nella centrale operativa del 118 nell'ambito del corso “Il primo aiuto psicologico in situazioni di crisi e di emergenza” organizzato da “Psicologi per i popoli Torino”.

Un lavoro a contatto con la sofferenza, la profondità dell'animo umano che spesso richiede tanta forza. Una vera e propria missione di vita nata in primis dall'esperienza personale di Domiziana.

Mi piace molto come lavoro sebbene spesso mi porti a contatto con un vissuto negativo. Ringrazio di poterlo fare, per me è gratificante essere uno strumento di aiuto per qualcuno. Non salvo nessuno, non sono un supereroe ma è bello ricevere fiducia ed esserci per gli altri. Spero di ampliare sempre di più le mie conoscenze per il prossimo. In tutto questo vorrei esprimere alcuni ringraziamenti, a partire dal centro CIDIGeM, la Dottoressa Chiara Crespi, la dottoressa Giovanna Motta, il Dott. Fabio Lanfranco per il sostegno e la fiducia e la relatrice della tesi, la professoressa Emanuela Arvat. Il mio grazie va soprattutto alla mia famiglia e ai miei amici, sempre al mio fianco”.

Silvia Iuliano

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium