/ Speciale elezioni...

Speciale elezioni Ventimiglia | 24 maggio 2019, 20:08

Ventimiglia: Ioculano chiude la campagna elettorale "Non si vota per carrozzoni o per dei riesumati!" (Foto e Video)

“Stasera non ci sono i Pink Floyd come ieri – ha detto ironicamente riferendosi alla festa del suo avversario Scullino – ma sono qui a dirvi che io accetto tutto in campagna elettorale, ma non posso accettare gli attacchi personali che sono arrivati".

Ventimiglia: Ioculano chiude la campagna elettorale "Non si vota per carrozzoni o per dei riesumati!" (Foto e Video)

Ha chiuso questa sera la campagna elettorale, di fronte a diverse centinaia di sostenitori, Enrico Ioculano. E lo ha fatto con un discorso a ratti particolarmente duro, senza dimenticare però il suo gruppo che ha amministrato in questi 5 anni.

“Stasera non ci sono i Pink Floyd come ieri – ha detto ironicamente riferendosi alla festa del suo avversario Scullino – ma sono qui a dirvi che io accetto tutto in campagna elettorale, ma non posso accettare gli attacchi personali che sono arrivati. Siamo avversari in politica, ma quanto accaduto, in una città piccola come la nostra non sono accettabili. Posso dirvi che sono davvero felice per una cosa. Sono uscito da 5 anni di amministrazione con più amici di quanti ne avevo prima e questo è per me esaltante”.

Ma non sono mancate invettive, pur senza far nomi precisi, contro i suoi avversari politici: “Non si vota per dare poltrone ai carrozzoni, ai partiti o ai riesumati ma per andare avanti con il cambiamento di questa città. È intollerabile che alcuni partiti di questa città dicano che la zona alta e una fogna. Noi non siamo così. Non ci siamo mai permessi di attaccare la città oppure sul piano personale. Una comunità vive e cresce in armonia. Bisogna avere equilibrio e rispettare il prossimo e in molti casi noto che questo spirito manca. Poi, se fossimo di fronte a qualcosa di nuovo potrei capire, ma non vedo nulla di tutto ciò. Servono squadre pulite che vadano avanti ed io voglio andare avanti senza invidie o gelosie. Voglio andare in Giunta senza paura di avere gente con la ‘volpe sotto l'ascella’ che notiamo tra gli altri. Vi parlano di progetti fatti da loro, ma erano tutti pezzi di carta. Parlano di pulizia di una città che ci è stata consegnata con il 20 per cento di differenziata. Ma di cosa stiamo parlando! Sui migranti non ci facciano lezioni di morale dopo i selfie fatti dopo gli sgomberi per i quali io ho firmato le ordinanze per le quali si rischia il penale”.

Al termine del discorso, durato non più di 10 minuti, non sono mancati i complimenti, gli abbracci ed anche qualche lacrima da parte di alcuni componenti della attuale Giunta. Ioculano ha poi dato il via alla ‘festa’ serale, con tanto di musica e gastronomia, che andrà avanti fino a tarda sera.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium