/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 24 maggio 2019, 12:01

Sanremo: a due mesi dal ‘Global Strike For Future’ i giovani matuziani tornano sul problema del clima (Foto e Video)

Nella città dei fiori gli alunni delle scuole matuziane che hanno partecipato, sono transitati con i loro cartelli lungo la pista ciclabile, per terminare in Pian di Nave, dove hanno ascoltato con attenzione una esponente di Legambiente, che ha ovviamente parlato dell’importanza dei giovani, per il futuro del globo.

Sanremo: a due mesi dal ‘Global Strike For Future’ i giovani matuziani tornano sul problema del clima (Foto e Video)

Dopo lo sciopero per il clima del 15 marzo scorso, che ha coinvolto moltissimi paesi in tutto il Mondo ed ha visto tante città della nostra provincia coinvolte in appuntamenti e manifestazioni, a Sanremo si è svolto questa mattina un ‘sit-in’ che ha visto la partecipazione di una cinquantina di studenti, di diverse scuole della città.

‘Il futuro siamo noi’ è stato il grido del 15 marzo ed anche oggi se ne è parlato, ricordando la discesa in piazza lanciata in 524 città ed in 59 Paesi differenti nell’ambito del ‘Global Strike For Future’ di due mesi fa. Nella città dei fiori gli alunni delle scuole matuziane che hanno partecipato, sono transitati con i loro cartelli lungo la pista ciclabile, per terminare in Pian di Nave, dove hanno ascoltato con attenzione una esponente di Legambiente, che ha ovviamente parlato dell’importanza dei giovani, per il futuro del globo.

L'iniziativa è stata lanciata da ‘Fridays For Future’, movimento inventato e portato avanti dalla sedicenne svedese Greta Thunberg, attivista in materia ambientale e di sviluppo sostenibile. Il nome 'fridays', venerdì, deriva dall'appuntamento fisso in questo giorno della settimana davanti alla sede del Parlamento svedese che l'ambientalista tiene per protestare contro l'inquinamento e le sue inevitabili conseguenze.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium