/ Eventi

Eventi | 22 maggio 2019, 14:01

A Sanremo 13 pittori russi per il progetto internazionale 'Alla scoperta dell'Italia, Liguria 2019'

L'evento 'En Plein Air ' è organizzato dall'Associazione Liguria Russia Sanremo Nice Cote d'Azur assieme al Centro Programmi umanitari di San Pietroburgo

A Sanremo 13 pittori russi per il progetto internazionale 'Alla scoperta dell'Italia, Liguria 2019'

Domani il Comune di Sanremo ospiterà 13 pittori russi per una giornata 'En Plein Air' nell'ambito del progetto organizzato dall'associazione 'Liguria Russia Sanremo Nice Cote d'Azur' e col Centro Programmi umanitari di San Pietroburgo diretto da Vitalii Vasilev.

"Questa iniziativa patrocinata dal Consolato della Federazione Russa di Genova - spiegano dall'associazione - ed è stata patrocinata dai comuni di Taggia, Perinaldo, Sanremo, Ventimiglia, Diano Marina. Domani i famosi accademici di belle arti delle più importanti Accademie russe partiranno dal Convento di San Domenico in Taggia ed arriveranno a Sanremo per creare opere raffiguranti i paesaggi e le architetture della città, cogliendo le meravigliose sfumature e luci del nostro Ponente ligure.

Lo scambio culturale sarà al centro della manifestazione, peraltro, i pittori avranno la possibilità di visitare il museo della collezione della famiglia Borsotto, titolari del negozio storico Daphnè, in Sanremo dove potranno ammirare i vestiti legati alla storia russa, molti dei quali appartenuti alla principessa Oboleskaya, dama di corte dell'imperatrice Maria Aleksandrovna, sposa dello Zar Alexandro II di Russia che, per motivi di salute, nel 1774, soggiornò a Sanremo.

I pittori saranno in via Matteotti, nel quartiere della Pigna, di fronte al Casinò e di fronte alla Chiesa Ortodossa, qui creeranno le loro opere, poi consumeranno un lunch presso il giardino della Chiesa ortodossa ove potranno gustare i cibi russi preparati dal negozio Gastronom, main sponsor, della manifestazione.

Alla fine della giornata, alle 18.30 al Casinò di Sanremo verrà premiato il miglior quadro che riceverà il Premio Daphné, consistente nel bellissimo foulard della rosa Romanov. Certamente, le bellezze cittadine sapranno stimolare ed ispirare gli artisti, la straordinaria storia di Sanremo legata alla Russia rappresenta un rapporto indissolubile e precipuo, come dimostra il grande numero di russi che soggiorna abitualmente in città.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium