/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 22 maggio 2019, 18:31

Sanremo: è morto ieri Aldo Gismondi, sanremasco doc ed indimenticato commerciante del centro città

Classe 1928, storico commerciante che iniziò con la ‘Casa della Luce’ nel primo dopoguerra con la sua amata moglie Amanzia. Il suo negozio, nel centro della città, è stato per settant’anni un punto di riferimento per i suoi clienti, che spesso diventavano anche amici.

Sanremo: è morto ieri Aldo Gismondi, sanremasco doc ed indimenticato commerciante del centro città

E’ morto ieri sera Aldo Gismondi, uno degli ultimi ‘sanremaschi’ doc. Classe 1928, storico commerciante che iniziò con la ‘Casa della Luce’ nel primo dopoguerra con la sua amata moglie Amanzia. Il suo negozio, nel centro della città, è stato per settant’anni un punto di riferimento per i suoi clienti, che spesso diventavano anche amici. Un vita fatta di impegno quotidiano con la leggerezza di chi ama il proprio lavoro.

Senza mai dimenticare i suoi amici e la propria famiglia, è stato un uomo dai mille interessi: a fianco di sua mamma Petronilla Barabino Gismondi, nel comitato a sostegno dei profughi della Val Roya, associato alla Protezione Civile Associazione Alpini di cui era amico e sostenitore condividendone i profondi ideali, da sempre appassionato del mondo della Radio, al punto di conseguire il brevetto di Radioamatore a 85 anni, superando le prove con i complimenti degli esaminatori, fin da piccolo ‘proiezionista’ cinematografico nel cinema di suo papà Giacinto.

I tre figli Luca, Marco ed Isabella, nel ricordarlo come padre affettuoso ringraziano pubblicamente lo staff medico, infermieristico e di assistenza del reparto di Medicina 1 dell’Ospedale Civile di Sanremo per la delicatezza, dedizione capacità e professionalità con cui si sono prodigati nel corso della sua malattia. Aldo Gismondi lascia il fratello Ernesto, i figli Luca, Marco ed Isabella, la moglie del figlio Luca ed i nipoti Massimo e Walter. La funzione religiosa si svolgerà venerdì alle 15.30 presso la Chiesa degli Angeli.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium