/ Speciale elezioni Sanremo

Speciale elezioni Sanremo | 18 maggio 2019, 13:35

L'avvocato Ettore Guazzoni illustra le linee guida su cui sviluppare gli sport motoristici nei prossimi cinque anni

Guazzoni è candidato al Consiglio Comunale di Sanremo nella lista civica ‘Avanti Insieme’

L'avvocato Ettore Guazzoni illustra le linee guida su cui sviluppare gli sport motoristici nei prossimi cinque anni

L’avvocato Ettore Guazzoni, 49 anni, candidato al Consiglio Comunale di Sanremo nella lista civica Avanti Insieme, della coalizione a sostegno di Alberto Biancheri ci illustra le linee guida su cui sviluppare, nei prossimi cinque anni, gli sport motoristici a Sanremo e gli indotti che essi generano. Quella motoristica è una tradizione per la famiglia Guazzoni ed è lì che per Ettore, sin da giovanissimo, è scoccata la passione: “Ho gareggiato per anni come pilota di enduro e di kart, ho i motori nel cuore”.

Oltre che pilota, Guazzoni si è poi occupato di portare negli anni gare di Campionato Italiano a Imperia, Arma di Taggia, Bordighera ma è soprattutto legato al Trofeo Città di Sanremo, dedicato al fratello Luca, prematuramente scomparso in un incidente stradale. Il Memorial era l’unico circuito cittadino omologato dalla Commissione Automobilistica Sportiva Italiana e titolato per il Campionato zonale di Liguria-Piemonte-Valle d’Aosta. Un evento che Guazzoni ha organizzato per ben sei edizioni. Ha inoltre girato mezza Europa e tutta Italia come telaista in team con un promettente ragazzo bolognese, centrando vittorie nel Campionato Italiano nel 2014 e 2015 e conseguendo ottimi risultati a livello Europeo contro le blasonate scuderie di Case ufficiali.

“Gli sport motoristici – ci spiega – possono essere suddivisi in due ambiti: quelli che necessitano di impianti permanenti (autodromo, motodromo, kartodromo) e gli sport motoristici outdoor. La conformazione del territorio sanremese rende impensabile la creazione di un impianto fisso, che per essere omologata per competizioni di livello, come imposto dai regolamenti sportivi nazionali ed internazionali, dovrebbe avere dimensioni importanti, incompatibili con gli spazi liberi esigui a Sanremo. Senza considerare gli ingenti investimenti necessari e le problematiche di inquinamento acustico che deriverebbero da un impianto permanente in città, inevitabilmente a ridosso di zone residenziali. Ciò detto, da noi rimane la possibilità di dare forte impulso agli sport motoristici outdoor, pensando a nuove manifestazioni e valorizzando quelle esistenti, soprattutto con riferimento al Rally automobilistico, che fa parte della storia di Sanremo. Anche se difficilmente potrà avere gli stessi fasti di quando era prova del Campionato del Mondo, bisognerebbe tentare di riportarlo almeno a competizione di livello europeo, confidando anche sulle ottime capacità organizzative degli attuali vertici che si occupano dell’evento”.

“Penso poi occorra incentivare le manifestazioni storiche, non solo di vetture ma anche di karting storico e moto d’epoca, accompagnandole con esposizioni semi-permanenti: mostre, queste, da considerarsi complementari alle competizioni, ma di fatto anch’esse in grado di richiamare entusiasti e collezionisti del settore da ogni, con positive ricadute su interi comparti economici e turistici della città. Per quanto riguarda le moto – continua Guazzoni – il nostro territorio e il clima invidiabile si prestano in modo eccezionale a essere teatro naturale di allenamenti, gare di moto enduro, ma anche luogo di elezione per lanci e test di nuovi prodotti, coinvolgendo direttamente i primari team e costruttori, ma anche gli operatori locali già coinvolti nel settore. Si pensi ad es. all’eco sulle riviste specializzate di settore. Non dimentichiamo poi del successo di pubblico che sempre più riscontrano eventi legati a motard e minimoto. Un altro ambito cui potremo dare sviluppo è la moto-terapia, un approccio innovativo, di grande aiuto e divertimento per i ragazzi con disabilità”.

“Ma c’è una cosa a cui tengo molto e che vorrei migliorare nei prossimi anni: promuovere e mantenere un cambio di approccio tra l’Amministrazione Comunale e le Associazioni sportive del settore, radicate da anni a Sanremo. Queste infatti hanno già dato prova di ottime capacità propositive nell’organizzare eventi motoristici in loco ma spesso trovano resistenze nella burocrazia. Quello di cui hanno bisogno è che l’Amministrazione si ponga come un interlocutore assiduo, collaborativo, proattivo, pronto a credere negli eventi proposti e che aiuti nella riuscita dell’evento, supportando nel rispetto degli intricati iter burocratici. L’obiettivo è creare una sinergia virtuosa tra tutti gli attori coinvolti in questi eventi e il Comune, che vedrebbe arricchito il calendario manifestazioni della città, con importanti ricadute nell’economia turistica, garantendo presenze e contribuendo a tenere alto l’appeal di Sanremo nel mondo. Ho trovato – conclude l’avvocato Guazzoni – sincera convinzione nel voler percorrere queste linee di sviluppo da parte di Alberto Biancheri, che ringrazio per avermi dato la possibilità di candidarmi e offrire così il mio personale impegno alla loro realizzazione”.

Comunicato Stampa Politico Elettorale

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium