/ Speciale elezioni...

Speciale elezioni Ventimiglia | 17 maggio 2019, 12:33

Conad: Benifei (PD) “Preoccupazione per acquisizione Auchan. Governo pensa a elezioni e non a tutela lavoro e salari”

“Ritengo gravissimo che il Ministro del lavoro, delle politiche sociali e dello sviluppo economico Luigi Di Maio abbia convocato un tavolo tecnico soltanto il 28 maggio, due giorni dopo le Elezioni Europee"

Brando Benifei

Brando Benifei

Solleva preoccupazione l’annunciata acquisizione da parte di Conad della francese Auchan, un’operazione da un miliardo di euro che permetterà al Gruppo guidato dall’Amministratore Delegato Francesco Pugliese di diventare leader nel mercato della grande distribuzione in Italia, rilevando le operazioni di Auchan Retail Italia, con i suoi oltre 1600 punti vendita.

“Si tratta di un’operazione delicata sotto molti profili, che se da un lato inverte il trend degli ultimi anni di acquisizioni o delocalizzazioni verso oltralpe, dall'altro obbliga alla prudenza soprattutto per l’impatto che potrebbe avere su un settore già in grave difficoltà – dichiara Brando Benifei, Membro della Commissione Lavoro al Parlamento Europeo e candidato alle elezioni europee del 26 maggio nella lista PD/Siamo Europei/PSE.

“Priorità è il futuro dei circa 20 mila dipendenti coinvolti dall’operazione, per i quali è essenziale che il Governo si attivi urgentemente affinché Conad si impegni sul mantenimento dei posti di lavoro e dei livelli salariali, in linea con quanto richiesto dai sindacati in queste ore" – continua.

“Ritengo gravissimo che il Ministro del lavoro, delle politiche sociali e dello sviluppo economico, nonché capo politico dei 5 Stelle e Vicepresidente del Consiglio dei Ministri, Luigi Di Maio, abbia convocato un tavolo tecnico soltanto il 28 maggio, due giorni dopo le Elezioni Europee. Un altro episodio che mostra agli italiani quale siano le vere priorità di questo 'governo del cambiamento'.

"È sempre più evidente la necessità di dotare l’Unione Europea di un quadro normativo che tuteli il lavoro di fronte a situazioni analoghe come acquisizioni transnazionali o delocalizzazioni. È necessaria una riforma dei Comitati Aziendali Europei e una legge europea sulla responsabilità sociale d’impresa".

CSPE

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium