/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | 17 maggio 2019, 08:39

Parodi: “In Italia esistono frontalieri di serie A e di serie B, pioggia di soldi dai frontalieri che lavorano in Svizzera"

“Ritengo che un principio di eguaglianza dovrebbe essere applicato per la stessa categoria. E’ vergognoso come vengono trattati differentemente i nostri frontalieri soggetti anche a pagamenti di imposte anticipate, prima ancora di avere lavorato e percepito lo stipendio, con gli acconti IRPEF".

Parodi: “In Italia esistono frontalieri di serie A e di serie B, pioggia di soldi dai frontalieri che lavorano in Svizzera"

14 milioni di euro: è quanto ha stornato la Svizzera ai comuni italiani limitrofi delle tasse dei frontalieri. Soldi che andranno in strade, scuole e servizi. La tassazione per chi è frontaliere e lavora in Svizzera è differente da i nostri liguri.

“Oltre a essere un terzo di quello che paghiamo noi – sottolinea Roberto Parodi, membro della consulta regionale per le politiche dei frontalieri - viene prelevata alla fonte ogni mese. Questi soldi poi vengono versati ai comuni di residenza italiani nella fascia di 20 chilometri. Il prelievo alla fonte non è possibile con il Principato di Monaco perché non esiste imposta sul reddito. Non è possibile neanche con la Francia perché parte della comunità europea. Questo pero non vieta allo stato italiano di applicare le stesse aliquote della Svizzera anche per gli altri frontalieri. Non si capisce perché devono esistere frontalieri di serie A e di serie B”.

“Ritengo che un principio di eguaglianza dovrebbe essere applicato per la stessa categoria. E’ vergognoso - termina Parodi - come vengono trattati differentemente i nostri frontalieri soggetti anche a pagamenti di imposte anticipate, prima ancora di avere lavorato e percepito lo stipendio, con gli acconti IRPEF. Senza dimenticare l'assurdo dei pensionati frontalieri che nonostante percepiscono ancora meno, di quando lavoravano, pagano ancora di più”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium