/ Attualità

Attualità | 17 maggio 2019, 13:22

CNA Pensionati Imperia: sottoscritto l’accordo di collaborazione con AVO, Associazione volontari ospedalieri sezione di Sanremo

"Un momento importante per migliorare la collaborazione reciproca tra le due associazioni a vantaggio degli anziani e pensionati"

CNA Pensionati Imperia: sottoscritto l’accordo di collaborazione con AVO, Associazione volontari ospedalieri sezione di Sanremo

La CNA Pensionati della Provincia di Imperia, che accoglie e rappresenta oltre 2.000 soci pensionati, con l’obiettivo primario di promuovere la solidarietà sociale e l'attenzione verso le persone malate ha siglato un accordo di collaborazione con AVO, l’Associazione volontari ospedalieri sezione di Sanremo rappresentata dal Presidente Renzo Pighi al fine di migliorare i propri servizi, ma soprattutto per sensibilizzare i propri soci verso questa importantissima realtà, che purtroppo ha visto negli ultimi anni diminuire il numero dei volontari.

“La firma di questo accordo è un momento importante”, commenta Marcello Mori, Presidente territoriale CNA Pensionati Imperia, “per migliorare la collaborazione reciproca tra le due associazioni a vantaggio degli anziani e pensionati, soprattutto di coloro che devono affrontare un momento di disagio fisico, psichico e morale. Promuovere i servizi offerti da AVO significa diffondere la cultura della solidarietà: AVO offre infatti un servizio qualificato, fatto di ascolto e di parole, gesti, emozioni, conforto, un servizio umano che antepone la figura di persona a quella di paziente”.

L’associazione volontari ospedalieri della sezione di Sanremo trova sede in Corso Orazio Raimondo 75 ed è supportata da una efficiente segreteria; essa garantisce un servizio organizzato, qualificato e completamente gratuito che umanizza il periodo di ricovero del malato nell’ospedale e dell’ospite nelle residenze sanitarie assistite convenzionate, quali Casa Serena: il prezioso tempo donato dai volontari può alleviare la solitudine di degenti e delle loro famiglie che hanno bisogno di sostegno sia pratico sia morale, un supporto che necessita di maggiori risorse umane.

I volontari si accostano al malato non per “curarlo” ma per “prendersi cura” di lui in un momento di bisogno e difficoltà: il rapporto malato/volontario aiuta a creare un clima sereno che può giovare nel percorso di cura e rappresenta un supporto qualificato ed un impegno costante, in stretta collaborazione con il personale sanitario.

“La CNA Pensionati con questo accordo intende sostenere la cultura del dare e del bene comune: l’AVO compie piccoli servizi, che diventano davvero grandi nei confronti di quelle persone che in un momento di difficoltà o di solitudine cercano solo di essere ascoltate con amore, umiltà ed attenzione. Esortiamo dunque i nostri soci a contattarci per richiedere informazioni su questa grande opportunità”, conclude Mori.

L’AVO, associazione volontari ospedalieri, è un’associazione indipendente, aperta a tutte le persone che si riconoscono nei valori della reciprocità, della sussidiarietà e della solidarietà civile, culturale e sociale. Comparsa per la prima volta a Milano nel 1975, su iniziativa del professor Erminio Longhini, oggi su tutto il territorio nazionale conta più di 240 sedi che operano in oltre settecento tra ospedali e altre strutture di ricovero.

Può far parte di AVO chiunque abbia il desiderio di mettere al servizio degli ammalati degenti parte del proprio tempo: per diventare volontario AVO è necessario seguire un percorso di affiancamento e tutoraggio, nonché di formazione continua tenuto da personale qualificato ASL (medici, infermieri).

Per maggiori informazioni, è possibile contattare CNA Pensionati ai seguenti recapiti: tel. 0184/500309 oppure inviare una e-mail a pensionati@im.cna.it

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium