/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | 16 maggio 2019, 07:11

A giugno grande vetrina turistica per Sanremo a Mosca e a San Pietroburgo, prevista anche un’intervista Tv per l’assessore al Turismo

Le due giornate di visibilità internazionale fanno parte del marketing plan finanziato con l’anticipo sulla tassa di Soggiorno

A giugno grande vetrina turistica per Sanremo a Mosca e a San Pietroburgo, prevista anche un’intervista Tv per l’assessore al Turismo

Sanremo si prepara per una due giorni di grande visibilità internazionale, il 4 e il 6 giugno prossimi. La Città dei Fiori parteciperà a due eventi turistici prima a Mosca e poi a San Pietroburgo, appuntamenti che rientrano nel marketing plan finanziato a inizio anno con l’anticipo sulla Tassa di Soggiorno.

Entrambi gli appuntamenti inizieranno alle 17.30 per chiudersi alle 20 e vedranno Sanremo al fianco della Regione Liguria in una terra, la Russia, sempre legata a doppio filo con la Riviera. Per la Regione sarà presente l’assessore al Turismo Gianni Berrino insieme all’omologo del Comune di Sanremo. Sui documenti ufficiali figura il nome di Marco Sarlo ma, qualora alle amministrative del 26 maggio vedessero un vincitore al primo turno, sarà presente o il suo successore o un sostituto. Insieme all’assessore, come concordato con le associazioni di categoria, parteciperà anche Claudia Lolli, in qualità di vice presidente provinciale di Confcommercio. All’evento di San Pietroburgo sarà presente anche il governatore della Regione Liguria Giovanni Toti.

Nel programma degli eventi è prevista a un’intervista per l’assessore al Turismo del Comune di Sanremo con un'emittente televisiva di Mosca per la promozione delle peculiarità della Città dei Fiori.

Lo sviluppo turistico è l’elemento cardine dell’economia cittadina - si legge sul documento del Comune di Sanremo - è di fondamentale importanza dunque intervenire sulla valorizzazione delle eccellenze del nostro territorio e delle peculiarità della nostra storia, del nostro contesto ambientale ed infrastrutturale e caratterizzare il turismo come cura del paesaggio, valorizzazione del patrimonio storico, artistico e architettonico, microclima, grandi impianti sportivi, mare e spiagge, pista ciclabile, entroterra, qualità enogastronomiche, creando un circuito virtuoso di eccellenze che si aggiungono agli elementi più riconoscibili a livello internazionale del nostro brand, la musica e la tradizione cittadina, i fiori, i grandi eventi. Il rilancio parte dalla capacità di comunicare questo sistema integrato di valori. S’intende proseguire nel coinvolgimento del Tavolo del Turismo, composto da soggetti pubblici e privati, nella programmazione coordinata dei diversi calendari manifestazioni, al fine di creare un piano strategico condiviso di sviluppo turistico nel breve e medio periodo. S’intende attuare un potenziamento della promozione turistica e tutte le attività connesse all’incoming. L’amministrazione comunale intende istituire la tassa di soggiorno a partire dal 1° gennaio 2019 e con una parte delle somma introitate, in accordo con le associazioni di categoria in virtù' del patto del turismo regionale, si attiverà in attività di promozione della destinazione turistica sui principali mercati stranieri”.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium