/ Attualità

Attualità | 16 maggio 2019, 15:20

Due aziende della nostra provincia verranno premiate tra i migliori oli extravergini biologici

L’iniziativa vuole privilegiare il rapporto con le scuole perché la conoscenza dell’olio e dell’olivicoltura, della sua storia e dell’importanza che ricopre per il nostro territorio da punto di vista ambientale, paesaggistico ed alimentare, è un modo per mettersi in relazione con i prodotti tipici della nostra terra.

Due aziende della nostra provincia verranno premiate tra i migliori oli extravergini biologici

Ogni anno, da ormai dieci anni, l’Organizzazione Assaggiatori Liguri, seleziona i migliori oli extravergini biologici della Liguria, in collaborazione con il premio internazinale BIOL, dove partecipano i migliori oli biologici del mondo. All’interno di questo percorso l’OAL realizza anche un progetto di educazione alimentare per le scuole primarie, dove si insegna ai bambini come si riconosce un cibo sano e genuino dai cibi dannosi per la salute.

I piccoli degustatori partecipano, sotto la guida degli esperti assaggiatori, ad individuare il miglior extravergine della Liguria in sintonia con i propri gusti. Gli alunni delle classi della scuola  primaria e secondaria sono sensibilizzati ad  intraprendere un percorso di educazione del gusto volto a creare un gruppo di assaggio, un vero e proprio ‘panel’. L’iniziativa vuole privilegiare il rapporto con le scuole perché la conoscenza dell’olio e dell’olivicoltura, della sua storia e dell’importanza che ricopre per il nostro territorio da punto di vista ambientale, paesaggistico ed alimentare, è un modo per mettersi in relazione con i prodotti tipici della nostra terra.

La scuola è un luogo privilegiato per percorsi di educazione alimentare ed ambientale. Ci piace particolarmente perché educa a percepire e a conoscere attraverso tutti i sensi, rendendo quindi i ragazzi più attenti alla realtà che ci circonda, più lontani dall’omologazione del gusto. Quest’anno, dopo aver coinvolto le scuole di Imperia, 4 anni, Taggia 3 anni, Camporosso 2 anni e Dolceacqua, è stata scelta la scuola primaria Istituto Maria Pellegrina Amoretti di Diano San Pietro.

I coordinatori dell’OAL che hanno portato avanti il progetto, Igino Gelone e Patrizio Gamba, sono rimasti meravigliati di come i bambini siano in grado di riconoscere profumi e sapori e di descriverli con inaspettata competenza. Le aziende vincitrici del premio sono:
1° Frantoio Ambrosini Sarzana La Spezia
2° Azienda Agricola Tèra de Prie Imperia
3° Azienda Agricola Canale Sara Camporosso.

La premiazione si svolgerà negli spazi della scuola elementare di Diano San Pietro, sabato alle 10.30 e, al termine, sarà offerto un buffet.   

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium