/ Attualità

Attualità | 15 maggio 2019, 17:21

Sanremo: turismo e lavoro, tavola rotonda al Casinò della Uiltucs Liguria con i candidati a sindaco

Dal rinnovo del Patto per il lavoro nel Turismo alla contrattazione sindacale, dal concetto di turismo come industria per il territorio alla tassa di soggiorno: i partecipanti al convegno hanno fatto il punto sul turismo in Liguria e a Sanremo.

Le immagini della tavola rotonda (Foto: Stefano Michero)

Le immagini della tavola rotonda (Foto: Stefano Michero)

Turismo e lavoro: sono stati questi gli argomenti chiave del confronto organizzato dalla Uiltucs Liguria al Casinò di Sanremo. L’evento, ha visto la partecipazione dell’assessore regionale al turismo, Gianni Berrino, i rappresentanti locali delle associazioni di categoria e cinque dei sette candidati a sindaco della città dei fiori: Alberto Biancheri, Carlo Carpi, Alessandro Condò, Sergio Tommasini e Giorgio Tubere.

Dalla proroga del Patto per il lavoro nel Turismo alla contrattazione sindacale, dal concetto di turismo come industria per il territorio alla tassa di soggiorno: i partecipanti al convegno hanno fatto il punto sul turismo in Liguria e a Sanremo partendo da alcuni dati. Nel 2018 in Liguria sono stati registrati oltre 4 milioni di arrivi e 15 milioni di presenze, nell’imperiese i movimenti turistici hanno determinato oltre 872 mila arrivi e presenze per oltre 3 milioni di cui più di 292 mila arrivi e 752 mila presenze a Sanremo.

La tavola rotonda si è aperta con i saluti da parte di Piercarlo Borgo, Coordinatore provincia di Imperia per la UILTuCS Liguria, la relazione introduttiva di Roberto Fallara, coordinatore Regionale UILTuCS Liguria settore turismo e l'intervento del Segretario Regionale Generale UIL Liguria Mario Ghini.

“Il turismo continua a crescere pur con le sue fatiche e particolarità - ha spiegato a Sanremo News, Riccardo Serri, Segretario Generale Uiltucs Liguria -  e riteniamo che il sindacato debba essere parte attiva. La Regione ha aperto un dialogo con le forze sociali ed è stato sottoscritto due anni fa il Patto per il lavoro nel turismo che riteniamo un buon punto di partenza. C’è un aspetto che noi abbiamo cercato di inserire, è quello che chi fa contrattazione di secondo livello ha un bonus in più. Purtroppo ad oggi questa contrattazione è stata residuale. Alle parti datoriali diciamo che vogliamo fare contrattazione perché questo è un settore che si deve basare sulla qualità, qualità delle strutture, qualità del paesaggio ma anche qualità del lavoro e questo passa attraverso anche una buona contrattazione, come i lavoratori vengono trattati che sono il vero valore aggiunto quando si fa ospitalità”.

VIDEO INTERVISTA A RICCARDO SERRI:

 

Con il Patto per il Lavoro nel Turismo abbiamo costruito un esempio portato in tutte le regioni italiane - ha ricordato l’assessore regionale Berrino nel suo intervento pubblico  - è la prima volta che la Regione, insieme ai sindacati e le associazioni di categoria, firma un accordo per favorire l’occupazione e la destagionalizzazione. Nell’ottica del rinnovo del Patto per il Lavoro che firmeremo ai primi di giugno, sto lavorando ad una proposta per un ulteriore bonus a chi assume a 9 mesi. La Liguria è una meta turistica che ha bisogno di promozione e di innalzamento della qualità”.

Una promozione turistica che passa anche attraverso le risorse frutto della tassa di soggiorno, argomento sul quale Confesercenti, con il segretario provinciale Sergio Sciblia e Confcommercio Imperia con il presidente Enrico Lupi, hanno espresso diverse perplessità: “Il patto del turismo deve ancora trovare concreta attuazione - ha evidenziato Lupi - manca lo strumento, ma credo che attraverso un confronto politico intellettuale, riusciremo a vincere anche una ritrosia psicologica da parte di alcuni settori che non volevano la tassa di soggiorno”. “Si parla di turismo ma non sempre riusciamo a dargli un aspetto settoriale e prioritario. Il turismo è un impegno, un lavoro difficile che richiede sacrifici a lavoratori e datore di lavoro” ha evidenziato Scibilia.

La parola è quindi passata ai candidati a sindaco di Sanremo, intervenuti in ordine alfabetico. “L’introduzione della tassa di soggiorno è stato un passaggio importante, una decisione anche sofferta - ha ricordato il candidato sindaco, Alberto Biancheri - una tassa di scopo che è una risorsa grazie alla quale si sta promuovendo il nostro territorio in giro per il mondo. Se vogliamo crescere, dobbiamo lavorare tutti insieme su come fare arrivare il turismo nei nostri territori, attraverso investimenti sulla rete ferroviaria e autostradale”.

Manca un dato del soggiorno medio cioè quanto le persone stanno qui mediamente. La mia esperienza è di 2 notti. Dovremmo portare il soggiorno medio a 5/6 notti a settimana - ha evidenziato il candidato sindaco Carlo Carpi - Per fare in modo che le persone vengano a Sanremo dobbiamo offrire dei servizi, non c’è una cabina di regia che il comune dovrebbe avere”

Sanremo è un’economia turistica, un brand internazionale sempre più riconosciuto. Ma partiamo da un concetto, se i residenti ci vivono bene anche i turisti ci vivranno meglio, pulizia e sicurezza sono due assi importanti. La nostra ricetta per la promozione? la centralizzazione di risorse alla Casino Spa” ha sottolineato il candidato sindaco Sergio Tommasini.

“I problemi sono quelli che evidenziamo: il degrado  della costa, le spiagge, la promozione del territorio, la destagionalizzaione degli eventi e la tassa di soggiorno che non sarà sugli 800 mila euro, potevamo fare piano quinquennale e metterci le iniziative giovanili soprattutto per quello che riguarda l’agroalimentare” ha detto il candidato sindaco Giorgio Tubere.

Fuori dal coro l’intervento di Alessandro Condò. Il candidato sindaco ha letto un comunicato stampa firmato dal presidente di Sanremo Libera collegato alla casa da gioco: “Per esprimere la vicinanza al sindacato UGL terziario e a tutti i dipendenti della casa da gioco matuziana (..) e per il modo di operare da parte dei vertici aziendali (..) riteniamo di non prendere parte attivamente al dibattito odierno”.

Silvia Iuliano

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium